L'Unione europea certifica il limone argentino esente da mosca della frutta

Il Servizio nazionale per la salute alimentare e la qualità dei prodotti agricoli (Senasa) ha riferito che l'Unione europea ha certificato il limone argentino come esente da mosca della frutta, dopo aver analizzato il lavoro svolto dalla Stazione sperimentale agroindustriale Obispo Colombres (EEAOC) sull'incidenza di questo parassita nella coltura.

Di conseguenza, l'Associazione fitosanitaria del Nord-Ovest argentino (Afinoa) ha annunciato che non sarebbe stato più necessario continuare il monitoraggio della mosca nelle unità di produzione di limoni. Il sistema informatico ha già modificato e adattato il sistema per procedere alla certificazione delle colture, senza tener conto dei tre monitoraggi della mosca della frutta nei tre mesi precedenti la raccolta.

Le unità di produzione devono rispettare il monitoraggio tradizionale (per il cancro batterico e la macchia nera) alle medesime condizioni precedenti (almeno due controlli prima della raccolta e l'ultimo non più di 15 giorni prima della raccolta).

Per il resto degli agrumi, chiariscono da Senasa, il lavoro continua come è stato finora.

Fonte: infocampo.com.ar


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto