terraSmart: installazioni complete con poche migliaia di euro

Agricoltura 4.0: rendere smart un'impresa agricola e' un costo sostenibile

Da quando il lockdown italiano ha avuto inizio, l'agricoltura 4.0 ha registrato quasi un azzeramento delle richieste. "Abbiamo risentito molto degli effetti del Coronavirus, scoppiato nel nostro Paese proprio nel momento ideale per il comparto dell'agricoltura smart. Infatti, il periodo in cui i sistemi di agricoltura digitale danno il loro maggiore contribuito è soprattutto la primavera, quando la variabilità delle condizioni meteo è tale da rendere necessario l'uso di strumenti ideali al monitoraggio delle piante e del clima". A spiegarlo è Michele Cortina di terraSmart, una società che progetta e realizza soluzioni per l'Agricoltura 4.0.

"Questo, però, non significa che la stagione delle nuove installazioni sia passata, anche perché fa sempre comodo monitorare le proprie coltivazioni con sensori tecnologici che consentono all'agricoltore di sapere cosa sta succedendo nel suo terreno".

In foto, un esempio di escursione termica primaverile giorno-notte. La linea in rosso/rossa si riferisce alla temperatura atmosferica, quella in arancio al punto di rugiada.

"Oltre ai diversi workshop e conferenze che si sarebbero dovuti svolgere e che ci vedevano protagonisti in tutta Italia, dobbiamo registrare, purtroppo, anche la sospensione di alcune installazioni in Campania e in Puglia, che riprenderemo non appena ci saranno le condizioni migliori per spostarsi fuori regione. In ogni caso, nonostante tutte le difficoltà, continuiamo a lavorare con i nostri clienti storici, i quali, dopo aver visto i risultati negli anni precedenti, continuano a crederci e a chiederci nuove attrezzature per altre coltivazioni".

"Il settore dell'agricoltura 4.0 meriterebbe maggiori attenzioni a livello governativo, ma anche da parte delle quelle istituzioni di categoria. Dal nostro punto di vista, la soluzione ideale per favorire il settore non è quello del finanziamento classico - come spesso l'agricoltura è abituata a ricevere - quanto piuttosto il micro-credito, per incentivare l'agricoltore a interessarsi anche di questo".

"I sistemi di agricoltura 4.0 di terraSmart non sono costosi, se consideriamo i benefici economici ed etici che ne derivano per l'impresa. I costi possono variare dai 2.000 ai 3.500 euro per coprire una coltivazione fino a 5 ettari. Con questo importo, forniamo al cliente un sistema completo di monitoraggio del terreno, delle piante e delle condizioni agro-meteorologiche, includendo nel prezzo programmazione, installazione e assistenza".

Contatti: 
terraSmart
Val D'Agri (Potenza)  
Email: terrasmart.it@gmail.com
Web: terrasmart.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto