Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le organizzazioni interprofessionali hanno convinto la Gdo a comprare prodotto nazionale

Nel giro di poche ore il mercato francese delle fragole e' completamente cambiato

Fino a qualche giorno fa mattina, le fragole francesi erano i prodotti più colpiti dagli effetti della crisi sanitaria. I consumatori preferivano i prodotti durevoli a quelli stagionali, lasciando i fragolicoltori nell'impossibilità di vendere i loro prodotti. Ma sembra che, ancora una volta, la situazione si sia improvvisamente ribaltata.

"Poi, il mercato delle fragole si è decisamente ripreso. Mentre al mattino non riuscivamo a vendere le fragole dei nostri produttori, poche ore dopo le avevamo terminate. Grazie alla pressione delle organizzazioni interprofessionali, i distributori hanno ordinato nuovamente le fragole francesi. Quindi, nel giro di poche ore, il mercato è completamente cambiato. Mercoledì eravamo a corto di fragole, mentre la settimana prima le vendevamo al prezzo d’acquisto dai produttori, pur di venderle. Siamo molto sollevati da questa inversione di tendenza: cominciavamo a preoccuparci per i nostri produttori. La prossima settimana potremo davvero vedere se gli effetti di questa inversione di tendenza, saranno o meno significativi", spiega Eric Tastayre, direttore della Apifood.

Eric afferma di non aver ancora visto alcun calo nelle attività dell'azienda. "Il mercato è più tranquillo. Il ritmo è ora abbastanza normale, con vendite regolari. Solo le vendite di susine Lovita, che quest'anno volevamo testare sul mercato con i nostri produttori partner del Sudafrica, sono diminuite drasticamente, come tutti i prodotti che non sono considerati beni di prima necessità e che non rappresentano referenze di alto reddito per i supermercati".

"La fornitura di pere Rocha dal Portogallo sta diminuendo, il che è normale alla fine della stagione poiché solo pochi operatori hanno ancora alcune scorte. Grazie alla grande competenza tecnica dei nostri produttori in termini di conservazione, siamo in grado di offrire più a lungo pere Rocha della maggior parte degli operatori sul mercato. Ma in generale, per la nostra gamma di prodotti, l'offerta rimane regolare. La chiusura dei mercati ci penalizza meno di altri, perché vendiamo molto ai supermercati. Inoltre, abbiamo preso ulteriori accordi poiché tutti ora lavorano col telelavoro. Solo noi tre partner siamo ancora in ufficio. Per quanto riguarda i controllori della qualità, viaggiano il meno possibile, e siamo lieti di non aver ancora fatto ricorso alla cassa integrazione".

"Navighiamo a vista, non sapendo cosa porterà il domani", spiega Eric. "Ma per il momento, tutto sembra essere abbastanza organizzato. Potrebbe essere che, dopo l'ondata di panico e il periodo di adattamento, le persone lentamente tornino alle loro abitudini alimentari. Siamo solidali con coloro le cui attività si sono fermate, ma noi per ora non stiamo davvero risentendo gli effetti della crisi".

Per maggiori informazioni:
Eric Tastayre
Apifood
Brasserie Du Marché Gare,
Rue des Primeurs
82030 Montauban
Phone: +33 5 63 20 22 50
Mobile: +33 6 07 59 03 75
eric@apifood.com  
apifood.com   


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto