Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Diminuiscono le spedizioni di banane ecuadoriane in Italia

L'Italia è sempre stata un paese importante, per le banane ecuadoriane, oltre a essere anche un acquirente significativo e un punto di accesso per la frutta destinata ad altri paesi europei, oltre che verso Oriente e Asia Centrale. Prima della crisi da Coronavirus, l'Italia è stata una porta di accesso per molti dei 17,5 milioni di cartoni di banane commercializzate dall'Ecuador nel 2019 e destinati a Ucraina, Georgia, Albania, Kazakistan, Uzbekistan, Montenegro, Kirghizistan e Azerbaigian. Tuttavia, il paese mediterraneo al momento è alle prese con uno scenario diverso.

Gli esportatori hanno riportato a EXPRESO che le spedizioni che arrivano al momento in questi paesi, e che rappresentano il 4,91% delle vendite di banane dell'Ecuador, vengono importate attraverso il Mar Nero.

Anche la Turchia sta riscontrando problemi con il carico. Molti container destinati ai paesi islamici, come Iran o Iraq, vengono trattenuti nel paese.

Secondo i dati dell'Associazione di commercializzazione ed esportazione delle banane (Acorbanec), con una quota del 14,86% il Medio Oriente è diventata la terza destinazione più grande per le esportazioni di banane. Nel 2019 furono esportati 53,05 milioni di cartoni, ovvero il 9,21% in più.

L'incremento delle spedizioni è stato registrato in Turchia (52,38%), Iraq (6,32%), Emirati Arabi Uniti (4,21), Oman (44,52%, Giordania (21,56%) e Qatar (14,56%. Ci sono stati cali notevoli in Arabia Saudita (-20,29%) e Kuwait (-4,76%), paesi che vengono riforniti prevalentemente dalle Filippine, e anche in Iran (-43,99%) come risultato del blocco economico degli Stati Uniti.

Il mercato medio-orientale e l'Asia orientale hanno assorbito i frutti che non sono stati venduti in Unione Europea, dove le vendite sono diminuite, prima della crisi Coronavirus, di circa il 50% in Italia e del 25,73% in Germania.

Asia orientale
Da gennaio a dicembre 2019, le esportazioni di banane in Asia orientale sono state di 29,42 milioni di cartoni, con un incremento del 37,82% rispetto allo stesso periodo del 2018. Ciò dipende dal fatto che Cina e Giappone hanno acquistato più banane.

Cina e Giappone
Secondo Acorbanec, gli acquisti della Cina sono aumentati del 63,99% e quelli del Giappone del 9,26% (nonostante la tariffa del 20%). Tuttavia, in Corea del Sud si è verificata una riduzione del 20,51%. Questo mese, la crisi Coronavirus avrà un impatto anche su questi mercati. A disposizione ci sono pochi container.

Fonte: expreso.ec


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto