Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Comincia a Gisborne la raccolta dei kiwi neozelandesi

La raccolta di kiwi, a Gisborne e nella Bay of Plenty,  segna l'inizio della raccolta di kiwi neozelandese del 2020.

Si prevede che la stagione 2020 produrrà un altro raccolto molto abbondante, di circa 155 milioni di vassoi di kiwi verdi e gialli raccolti nei frutteti e confezionati negli impianti di tutta la Nuova Zelanda, da Northland a Motueka. Si prevede che il raccolto di quest'anno supererà decisamente i 147 milioni di vassoi esportati nel 2019.

E'  prevalentemente la varietà gialla che viene raccolta per prima, seguita a fine marzo da quella verde. L'ultimo frutto viene raccolto a giugno.

Oltre ai kiwi verdi e gialli, si raccoglierà anche il kiwi rosso Zespri Red, come varietà commerciale. Questo kiwi dal gusto dolce e dai riflessi fruttati, sarà destinato ai mercati di Giappone e Singapore, nonché agli scaffali dei supermercati in Nuova Zelanda.

Nikki Johnson, amministratore delegato della New Zealand Kiwifruit Growers Inc. (NZKGI), afferma che il frutto dovrebbe avere un ottimo sapore, ma potrebbero esserci dei problemi in caso di clima secco, a causa del Coronavirus e della carenza di manodopera stagionale.

"Man mano che confezioneremo i kiwi, avremo un quadro più chiaro dell'impatto sul frutto del clima caldo e secco di quest'anno", afferma Nikki.

Oltre al clima secco, questa stagione ha evidenziato l’importanza di essere preparati a potenziali interruzioni, a causa del Coronavirus.

"Poiché lavoriamo con colture alimentari, l'industria ha già avviato importanti procedimenti in materia di sicurezza alimentare e igiene personale, e questi continueranno ad essere importanti. L'industria sta collaborando nella pianificazione e mitigazione dei disagi, e seguirà le raccomandazioni a tutela della salute pubblica".

Sulla base dei volumi previsti e dell’estensione della stagione di raccolta, si prevede attualmente che saranno necessari circa 20.000 lavoratori. Tuttavia, Nikki afferma che sarà più chiaro se ci sarà manodopera sufficiente man mano che l'industria arriverà al picco della raccolta, e crescerà la richiesta di lavoratori stagionali.

NZKGI ha adottato delle misure proattive per mitigare il probabile rischio di reperire manodopera e comunicherà le misure che verranno intraprese nelle prossime settimane. Inoltre, la NZKGI ha parlato con le organizzazioni forestali per verificare se esista la possibilità di dare l’opportunità ai dipendenti forestali, mentre l'esportazione di legname è in pausa.

Dave Courtney, coltivatore capo e & delegato Zespri, afferma che l’azienda si aspetta "un altro raccolto dal sapore eccezionale, con più SunGold (kiwi gialli) che kiwi verdi".

"Inoltre, naturalmente introdurremo sul mercato una quantità crescente di kiwi rosso Zespri Red, dopo il rilascio limitato dell'anno scorso".

"Siamo inoltre entusiasti di presentare ai consumatori il nostro nuovo marchio e di distribuirlo progressivamente sui mercati, nel corso dell'anno", afferma Courtney.

L'importanza dell'industria dei kiwi della Nuova Zelanda è rappresentata dal suo contributo alle economie locali del Paese, contribuendo, nel 2018, con 1,82 miliardi di dollari alle regioni di coltivazione dei kiwi.

Per maggiori informazioni:
Mike Murphy
NZKGI
Tel. +64 7 574 7139
Email mike.murphy@nzkgi.org.nz


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto