Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Wayki conclude un contratto per l'innovazione della copertura dei frutteti

Wayki, azienda produttrice di un nuovo sistema di copertura "apri e chiudi" che riduce i costi della protezione dei frutteti, ha firmato il primo contratto di distribuzione in Europa.

Wayki Europe ha concesso il diretto di vendita del sistema Wayki a livello globale (ad eccezione dell'America Latina), e in esclusiva in Italia, al fornitore italiano di soluzioni di copertura Valente.

Alessandro Valente, CEO di Valente, ha affermato: "Siamo molto orgogliosi di essere diventati partner di Wayki. E' l'unico sistema rapido e automatico di teli antipioggia per la protezione di ceraseti e coltivazioni di kiwi e bacche".

Coltivazione di ciliegie in Cile con l'utilizzo del sistema Wayki

"Consente di aprire e chiudere la copertura come se fosse un ombrello, per una gestione ottimale dei frutteti - prosegue Valente -Questa soluzione innovativa offre grandi vantaggi ai produttori che la installano. Insieme alla nuova struttura Multi-Shield di Valente, Wayki ci consente di offrire agli agricoltori una soluzione completa, efficace, flessibile e sicura per la protezione dei propri raccolti".

Cristián López di Wayki Europe ha dichiarato: "Siamo entusiasti della nostra nuova partnership con Valente, che consentirà ai produttori di frutta di gestire le coperture in modo semplice ed efficiente, migliorando la qualità del raccolto e riducendo i tempi e i costi di manodopera. Si tratta di un passaggio importante nella storia di Wayki".

Alessandro Valente (Valente) e Cristián López (Wayki Europe) a Fruit Logistica 2020

Wayki offre agli agricoltori la possibilità di aprire e chiudere le coperture in pochi minuti per difendere i raccolti dagli agenti atmosferici. Consente di ridurre i danni, migliorare la qualità e abbassare il costo totale di produzione.

Attualmente la soluzione di Wayki è utilizzata per i ceraseti e consente a un singolo lavoratore di chiudere o aprire le coperture in meno di un minuto per una fila di 100 metri o in 20 minuti per un ettaro di terreno. La maggior parte dei sistemi automatici o semi-automatici esistenti è costosa e richiede una manodopera maggiore, oltre a tempistiche molto più dilatate.

Installazione di un sistema Wayki

Il sistema di Wayki viene azionato con un normale trapano elettrico. Viene installato sulle file di pali esistenti e può essere utilizzato per azionare le coperture in sistemi a tre cavi.

Consente agli agricoltori di mantenere i raccolti esposti alle condizioni naturali il più a lungo possibile, anziché al microclima artificiale che si crea sotto le coperture (1). Questo consente di ottenere frutti più sodi e più dolci.

Jorge Prieto, l'inventore del sistema Wayki, ha affermato: "Il nostro prossimo obiettivo è collaborare con gli agricoltori per sviluppare il sistema Wayki in modo da utilizzarlo per altri raccolti e frutti, tra cui mele e mirtilli. Al momento è stato installato in diverse aree geografiche, pertanto è stato esposto a una vasta gamma di tipi di terreni e microclimi, e ha prodotto risultati eccellenti".

"Grazie al successo iniziale del sistema Wayki, stiamo ora sviluppando diverse coperture, che consentiranno ai produttori di adattarsi alle condizioni climatiche a seconda del tipo di raccolto e della fase di maturazione" ha aggiunto Prieto. "A causa dei cambiamenti climatici, i raccolti sono esposti sempre più spesso a condizioni climatiche non normali per una determinata stagione. Wayki ha preso in prestito dalle serre il concetto di 'strati multipli', per trasferirlo a terreni più vasti senza bisogno di costose serre di supporto. Presto i produttori saranno in grado di utilizzare due tipi di coperture sulla stessa struttura".

"Al contempo, collaborando con uno dei nostri clienti, stiamo sviluppando una tecnologia per l'attivazione in remoto delle coperture, oltre all'intelligenza artificiale per consentire il funzionamento automatico del sistema in base a parametri raccolti direttamente da sensori e stazioni meteorologiche sul campo, nonché da fonti esterne come allerte meteo relative a gelate" ha concluso Prieto. 

Il sistema Wayki è stato sviluppato in Cile, dove si prevede che la produzione di ciliege aumenterà fino a quasi 40.000 ettari entro l'anno, il che equivale a quasi l'85% delle esportazioni di questo frutto dall'emisfero australe all'emisfero boreale.

Il totale di ettari coperti dal sistema Wayki è aumentato del 117% tra il
2018 e il 2019.

(1) Esempio: le ciliege coltivate sotto una copertura permanente sono generalmente più tenere (possono perdere fino a 10 punti dell'indice Durofel), oltre che meno dolci.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto