Nel 2019 la Polonia registra la produzione di cipolle piu' bassa degli ultimi 31 anni

Nonostante la nuova flessione produttiva per le verdure nel 2019, durante la stagione 2019/20 i prezzi sono diminuiti rispetto all'anno precedente. Ciò è stato dovuto principalmente alla pressione esercitata dalla fornitura proveniente dai mercati esteri, a seguito di un aumento delle importazioni polacche registrato all'inizio della campagna 2019/20. A spiegarlo è Mariusz Dziwulski, un esperto di mercati agricoli per PKO BP.

Mariusz Dziwulsky afferma che, secondo l'Ufficio statistico centrale nel 2019, il raccolto di verdure a campo aperto della Polonia è stato di 3,8 milioni di ton, cioè il 6% in meno rispetto alla già molto bassa produzione del 2018. Questo calo è stato principalmente una conseguenza del clima secco, che ha avuto un impatto negativo sulle rese.

"Negli ultimi 20 anni, il raccolto è risultato più basso solo nel 2015, ma allora la superficie coltivata era inferiore del 2,3% e ciò indica una resa storicamente bassa. La produzione domestica di cipolle, per esempio, è stata di 535mila ton (-5%), il livello più basso degli ultimi 31 anni", secondo l'esperto.

Fonte: portalspozywczy.pl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto