Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Piu' rossa, piu' bio: tendenze sul mercato globale delle cipolle

In molti Paesi del mondo, le cipolle sono parte integrante dell’alimentazione, sebbene in quantità diverse. Si è registrata una crescita anche in Germania.

In occasione dell'Onion Forum 2020, svoltosi proprio in Germania, oltre alla protezione delle colture, è stato esaminato in modo più dettagliato il settore commerciale delle cipolle. Dalle tendenze registrate in Germania, alle esportazioni olandesi, agli sviluppi in Sud America e alle nuove tecnologie di stoccaggio, ce n'era per tutti.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico 

Sonja Illert della Agrarmarkt Informations-Gesellschaft mbH (AMI) è stata la prima a intervenire: "Le persone spesso sentono che l'assortimento di pomodori è troppo ampio. Per le cipolle, solitamente, è ancora più vasto. In ogni punto vendita alimentare ci sono cipolle, spesso divise per tipologia, marchio e confezioni speciali. Inoltre, stanno diventando sempre più popolari le cipolle a mazzi".

Per quanto riguarda le cipolle rosse, la quota di coltivazione è ancora piuttosto ridotta. In generale, ci sono pochi dati sulla suddivisione delle diverse varietà, a livello globale. "I Paesi Bassi e la Gran Bretagna sono leader come area coltivata a cipolle rosse, ma si fanno passi avanti anche in Germania: attualmente esiste un'area di 820 ettari (a partire dal 2019), che rappresenta circa il 7,4% dell’areale totale", ha detto Illert.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico 

Considerata la crescente domanda di varietà rosse, l'offerta è scarsa e i prezzi sono elevati. Il divieto di esportazione da parte dell'India ha aperto i mercati asiatici ai Paesi Bassi. "Continuiamo ad aspettarci una limitata quantità di cipolle rosse. Per la Germania, il partner più importante d'oltremare è la Nuova Zelanda, dove in questa stagione non si segnala alcun aumento significativo dell'area di coltivazione. Un'aggravante è stato il passaggio alle cipolle rosse, esclusivamente di qualità biologica, presso i grandi discount di Aldi Süd. Ci ha sorpreso ma, nonostante questo, non c’è grande disponibilità di cipolle rosse bio in Germania. I prezzi sono aumentati e la disponibilità è risultata limitata; alla fine, la domanda è stata soddisfatta con i prodotti provenienti dai Paesi Bassi".

La presentazione della Illert ha stimolato una serie di discussioni su vari argomenti. Alcuni partecipanti si sono chiesti se lo stoccaggio, o l'importazione a lungo termine, fosse più rispettoso dell'ambiente, nel caso delle cipolle. La valutazione dei valori dei prodotti, in termini di rispetto dell'ambiente, è difficile e il consumatore rimane incerto: "Bisogna comunicare meglio che il prodotto regionale non è sempre preferibile. I consumatori non sanno a chi credere", ha affermato un partecipante dal pubblico.

C'è stata anche una certa animosità quando si è discusso di speculazione sui prezzi, da parte del settore delle importazioni, ma anche tra i rivenditori e i trasformatori tedeschi.

Daniel Rogério Schmitt (Governo do Estado de Santa Catarine) ha fornito ai partecipanti uno spaccato del settore delle cipolle in Sud America e, in particolare, in Brasile. Ha affermato che quest'ultimo è un grande Paese di produzione, ma non si unisce al mercato: "Le quantità coltivate non sono sufficienti a rifornire il mercato interno, quindi si importano ancora grandi volumi di merce, soprattutto dai Paesi Bassi".

In questo caso, si tratta di un trasporto utilizzato a proprio vantaggio: referenze di frutta vengono esportate dal Brasile in Olanda e, sulla via del ritorno, vengono spedite cipolle olandesi in Brasile. Questo rende tutto il trasporto merci più economico ed efficiente: "Risulta perfino più economico inviare un container di cipolle in Brasile che non a Parigi!".


Daniel Rogério Schmitt e Hans-Christoph Behr

Il progresso tecnico sta assicurando rese sempre maggiori su un'area di coltivazione in diminuzione, ma le capacità di stoccaggio lasciano ancora molto a desiderare. "Questo è il nocciolo della questione – soprattutto a causa del nostro clima umido e caldo, sono ancora necessari investimenti".

Gijsbrecht Gunter dell'associazione olandese dei produttori di cipolle ha parlato dell'influenza dei Paesi Bassi sul mercato mondiale e di una tendenza anti-globalizzazione. "La politica può ostacolare il commercio delle cipolle, anche se questo prodotto rientra raramente nelle dispute geopolitiche tra Paesi".

Clicca qui per accedere al reportage fotografico 

Le cipolle sono l'ortaggio più consumato al mondo e allo stesso tempo c'è solo una piccola area in cui possono essere coltivate tutto l'anno. "Con una popolazione mondiale in crescita e la popolarità in aumento delle cipolle, prevediamo che i consumi cresceranno del 60%, entro il 2050", ha detto Gunter, aggiungendo che il 95% della produzione olandese, destinata all'esportazione, potrebbe quindi aiutare a nutrire la popolazione mondiale.

Gunter ha presentato varie destinazioni d’esportazione del prodotto, e le rispettive specifiche delle cipolle, per illustrare ulteriormente le opportunità e i problemi nel commercio di questo prodotto.

Una buona tecnologia d’immagazzinamento è fondamentale per la qualità dei bulbi presenti sul mercato. Henk Tebben di Engie Refrigeration ha presentato la tecnologia di condensazione utilizzata dall'azienda, suscitando grande interesse da parte dei partecipanti. La tecnologia di condensazione consente l'essiccazione e lo stoccaggio, senza una dipendenza dall'aria esterna, il che rende la soluzione particolarmente efficiente dal punto di vista energetico. Ciò consente di affrontare le tendenze più importanti per l'industria delle cipolle, e delle verdure in generale: requisiti di qualità più elevati, condizioni meteo più imprevedibili e sostenibilità. Il processo di essiccazione utilizza l'energia della cipolla, rendendo la pianta quasi neutra, dal punto di vista energetico".

Per maggiori informazioni:
Sonja Illert
Agrarmarkt Informations-Gesellschaft mbH
Tel: (0228) 33805-255

Daniel Rogério Schmitt
Governo do Estado de Santa Catarine
www.sc.gov.br

Gijsbrecht Gunter
Holland Onion Association
Louis Pasteurlaan 6
2719 EE Zoetermeer
Tel: +31 79 368 11 00
Web: www.holland-onions.org 
Mail: info@holland-onions.org

Henk Tebben
ENGIE Refrigeration
Josephine-Hirner-Straße 1 & 3
D-88131 Lindau
Tel: 49 (0)8382 706-0
Web: www.engie-refrigeration.de
Mail: refrigeration@de.engie.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto