Senza adattamento ai cambiamenti climatici, le aziende avranno dei problemi

In Turchia, il riscaldamento globale sta provocando uno slittamento delle stagioni, con la finestra temporale posticipata di ben 15 giorni per alcuni prodotti. I coltivatori dovranno adattarsi all'imprevedibilità delle piogge, o avranno diversi problemi, afferma un esportatore turco.

Per la Eren Tarim, azienda turca d’esportazione di frutta fresca, il 2019 è stato un anno molto importante, a livello di investimenti. Secondo Coskun Eren, responsabile marketing dell'azienda, gli investimenti hanno prodotto i risultati attesi.

"Abbiamo realizzato molti progetti su cui avevamo investito l'anno scorso, come nuove unità di stoccaggio a etilene, che abbiamo installato. Questi progetti ci hanno risolto il 50% dei problemi visto che lavoriamo su tempi trasporto di più di 20 giorni, il che è stato veramente un risultato straordinario. Nel 2019, abbiamo pianificato diversi progetti che prevediamo possano dare i loro frutti nel 2020. L'obiettivo questo nuovo anno è aumentare i volumi delle esportazioni di frutta, in particolare di nettarine in Russia e di fichi e ciliegie in Europa".

Uno degli investimenti della Eren Tarim ha riguardato la costruzione, vicino al loro stabilimento, di un impianto di estrazione di succo e concentrato. "Questo ci consentirà di utilizzare anche prodotti di qualità inferiore, e ci aprirà nuove opportunità sul mercato delle esportazioni", ha spiegato Eren.

"Nel 2019, abbiamo iniziato a pianificare un reparto vendite di transito nella nostra azienda, che sarà operativo nel 2020. L'obiettivo di questo speciale reparto è offrire ai nostri clienti prodotti provenienti da diverse regioni del mondo, che noi verificheremo attraverso un accurato processo, per avere fornitori affidabili che soddisfino gli standard di qualità della Eren Tarim".

Per quanto riguarda le aspettative per il nuovo anno e le sorprese che può riservare, Eren ritiene che il riscaldamento globale giocherà un ruolo importante. "In realtà, per noi non è una sorpresa, è un dato di fatto. Pensiamo che le aziende che non riusciranno ad adattarsi al riscaldamento globale, avranno dei problemi. Quest'anno, le stagioni in Turchia sono slittate da dieci a quindici giorni, a causa della temperatura e, ogni anno, le piogge sono ormai sempre più imprevedibili. Sono certo che ciò si verifichi anche in altre regioni del mondo. Vogliamo contrastare il riscaldamento globale, adeguando le nostre priorità di raccolta e cercando nuovi fornitori in tutto il mondo", ha affermato Eren.

L'esportatore si augura che anche la tecnologia continui a svilupparsi per migliorare il settore. "Mi aspetto che la tecnologia svolga un ruolo maggiore, in un settore tradizionale come quello agricolo. Nuove tecniche di stoccaggio e raccolta, nuove varietà e slittamento delle rotazioni nelle coltivazioni, che a loro volta cambieranno le strategie di marketing e di vendita".

La Eren Tarim si prepara ad affrontare il 2020 con l’obiettivo di esportare più prodotti per continuare a crescere: "I nostri obiettivi principali sono di aumentare le esportazioni di frutta e rendere pienamente operativo il nostro reparto vendite di transito. Per quanto riguarda i nostri obiettivi secondari, nel 2019 siamo rimasti sorpresi dall'approccio aggressivo dei prezzi cinesi sulle esportazioni di agrumi, e poiché prevediamo che nel 2020 questa tendenza continuerà, dovremo adattare di conseguenza le nostre strategie".

L'esportatore non commercia solo in agrumi, e si aspetta anche dei cambiamenti negli altri comparti frutticoli. "Nelle altre nostre produzioni, come ciliegie e fichi, abbiamo notato dei cambiamenti nei modelli di consumo della regione europea. Le strategie tradizionali non funzionano più così bene, e bisognerà adattarsi. Inoltre, finalmente il 2020 è l'anno dell'esito sulla Brexit, il che significa che dovremo essere preparati ai cambiamenti che ne seguiranno".

A febbraio, la Eren Tarim presenterà i suoi prodotti a Berlino, al Fruit Logistica. "Come negli ultimi 10 anni, anche quest’anno avremo il nostro stand in Hall 1.1 Stand C-08, all'interno del padiglione della Turchia. Lo scopo principale della nostra partecipazione è sempre stato quello di incontrare i nostri vecchi partner e dare il benvenuto a chiunque ci visiti. Crediamo che interagire direttamente con i visitatori sia molto importante perché lavoriamo con le persone, non con le macchine. Quest'anno vorremmo acquisire anche dei fornitori affidabili. La globalizzazione sta diventando ogni anno sempre più importante e, se vogliamo adattarci, il Fruit Logistica è un’ottima occasione".

Per maggiori informazioni:
Coskun Eren
Eren Tarim
Tel: +90 324 454 1487-88
Mobile: +90 533 695 5802
Email: Coskun@erentarim.com 
www.erentarim.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto