Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'ortofrutta italiana tra ombre e luci: servono piu' regole

Nulla di nuovo sotto il cielo natalizio

"Nell'ottica di soddisfare le richieste dei nostri partner commerciali, siamo alla continua ricerca di nuovi prodotti che possano incontrare il favore dei consumatori finali. Miriamo sempre più all'alto gusto e alla qualità superiore: questo è il nostro elemento distintivo ed è il motivo per cui siamo oltremodo apprezzati sui mercati internazionali". A dirlo è Vittorio Gona, presidente della cooperativa siciliana AlbaBio, che questa volta, in anteprima per FreshPlaza, rivela più di una curiosità.

Vittorio Gona

Il mercato
"Nonostante la vicinanza delle festività natalizie – prosegue Gona – non notiamo alcun fermento sui mercati. Non registriamo quell'impennata dei consumi tipica prefestiva che si notava fino ad alcuni anni fa. Insomma il mese di dicembre non è più quello di prima. Avremo, forse, un picco un paio di giorni prima Natale, ma nulla di eclatante. Come è noto, immediatamente dopo le feste assisteremo a un calo delle vendite che, speriamo, riprenderanno nella seconda quindicina di gennaio, quando capiremo meglio l'andamento della stagione. Fin qui, dunque, nessuna aspettativa!"

Per quanto ci riguarda più da vicino – spiega l'esperto – abbiamo iniziato una buona produzione di cherry, con un grado brix davvero interessante e certamente superiore alla media del periodo. Grazie alla nostra solida rete commerciale, come da programmazione, abbiamo incrementato i nostri volumi di produzione su tutta la linea delle referenze che, al momento, sono ben quotate. La melanzana, ad esempio, viene valutata circa 1,20 € al kg, la zucchina 2,30 €/kg, il pomodoro liscio tondo a 2,00 €/kg. Speravamo in un ulteriore incremento delle richieste, data l'ottima produzione (almeno fino a qualche giorno fa), ma ciò non si sta verificando".

Produzione, concorrenza e regole (che mancano)
"E' beninteso che, quando parliamo di ottima produzione – rimarca il manager – non significa che non abbiamo avuto problemi. I nostri produttori sono in grande difficoltà a causa delle condizioni climatiche, che sono state veramente disastrose nell'ultima settimana. Il danno subito dalle produzioni adesso si rifletterà sul raccolto del mese di marzo".

"Gli scenari che si configurano sui mercati sono sempre più fluidi - accusa Gona - Serve una regolamentazione che vigili sui rapporti tra produzione e GDO. Ormai, pare di capire che la tendenza sia quella di avere sempre più un prodotto di alta qualità, a lunga conservazione, lavorato in confezioni biodegradabili, ma… con prezzi da saldi di fine stagione! Alla luce di questo andazzo, viene immediatamente di citare il nostro ministro dell'Agricoltura, Teresa Bellanova, quando dice che 'dobbiamo restituire dignità alle nostre produzioni ortofrutticole'. E come darle torto? Nel settore agricolo, purtroppo, ci sono tante persone che vogliono raccogliere i frutti di alberi che non hanno mai piantato".

I virtuosismi degli spagnoli e l'autostima dei francesi
"Pensavo di aver visto tutto, in questo mestiere – conclude il presidente di AlbaBio – e pensavo che i nostri amici e colleghi spagnoli fossero un passo avanti a noi, ma mi sbagliavo: sono avanti di almeno due passi. Gli Spagnoli sono da prendere come esempio doppiamente, soprattutto da quando ho saputo che in Italia sta per nascere la filiale di una delle più grandi cooperative iberiche. Certo lo trovo anche strano che vengano a investire in Italia, dove l'agricoltura è in crisi, ma quelli bravi sono loro. Qualche sprovveduto potrebbe anche pensare che vengono ad aprire delle sedi dove ricevere prodotto dalla Spagna da vendere in Italia, ma sono sicuro che non è così. In ogni caso, per la tranquillità di tutti, ci sarebbero le nostre Istituzioni preposte pronte a vigilare".

"Per quanto riguarda invece i Francesi, quel che sicuramente piace a tutti è la loro crescente richiesta di acquistare prodotti locali. I nostri cugini d'oltralpe, secondo uno studio, sono consapevoli che i prodotti del territorio sono di maggiore qualità e sicurezza. Vorremmo che le associazioni di categoria, assieme alle Istituzioni preposte, ci aiutassero a divulgare la qualità dei prodotti italiani, affinché i nostri concittadini possano maggiormente sviluppare una consapevolezza del localismo nei consumi interni".

Contatti:
O.P. Coop. Alba Bio 
Cda Ferranta, SN
97010 Marina di Ragusa (RG) - Italy
Tel.1: +39 932 239003
Tel.2: +39 3357856242 (Commerciale)
Fax: +39 932 616014
Email: info@gruppoalbabio.it
Web: www.gruppoalbabio.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto