Avvisi





Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il Marocco riduce le esportazioni di agrumi dopo un calo del 50% nella produzione

La produzione agrumicola del Marocco sta sperimentando un rallentamento che porterà a una perdita di esportazioni pari a 180 milioni di euro. Durante un incontro indetto il 23 novembre 2019 per esaminare la situazione delle esportazioni agrumicole, il Comitato tecnico dell'Associazione degli agrumicoltori (ASPAM nella regione di Souss Massa) ha dichiarato che la produzione è diminuita notevolmente, influenzando negativamente la campagna delle esportazioni 2018/19.

Tale stagione è stata infatti caratterizzata da un calo del 50% in media nella produzione di agrumi e da una riduzione del 75% in regioni come Souss Massa. Come detto, i professionisti del settore stimano una perdita di esportazioni pari a 180 milioni di euro. Il declino è dovuto principalmente alle alte temperature registrate ad agosto.

ASPAM ha indicato che il notevole declino avrà un impatto anche sull'export di mandarini, come si è potuto notare all'inizio della stagione per diverse varietà di mandarini e clementine.

Nella regione di Souss Massa, dove il 30% della zona è dedicato alla coltivazione di agrumi, gli esperti stimano che il volume delle esportazioni di clementine non supererà le 42mila ton rispetto alle 187mila ton registrate nella campagna 2017/18.

Al 23 novembre 2019 il Marocco aveva esportato solo 8mila ton delle 42mila programmate. Il mercato russo ha assorbito il 50% delle esportazioni, mentre i paesi nordamericani hanno ricevuto il 30% dei volumi e solo il 12% è andato ai mercati dell'Unione Europea.

Fonte: moroccoworldnews.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto