Avvisi

La clessidra





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Azienda Agricola il Mirto

Ampia gamma di trasformati di bacche di Mirto da filiera ligure

"Produrre trasformati dalle bacche di mirto in Liguria, dove queste crescono spontaneamente, è stata una delle prime idee che volevamo realizzare. Nei 2 ettari di terreni a Santo Stefano Magra (SP) abbiamo messo a valore un frutto dall'elevato valore nutraceutico che, solitamente, rievoca il liquore tipico della Sardegna ma che, invece, può essere declinato in varie referenze". Così racconta a FreshPlaza Ivan Biagini titolare dell'azienda agricola Il Mirto.

"A Santo Stefano Magra (SP) in un piccolo lembo di terra denominato "Il Monte" - dice Ivan - abbiamo la fortuna di avere un microclima che permette raccolti abbondanti tutto l'anno. E così, proprio ispirandoci a ciò che di naturale e spontaneo nasce tra la vegetazione locale, abbiamo concepito un'impresa specializzata nella lavorazione del mirto che nei nostri terreni è selvatico. L'esperimento di coltivare la bacca mettendo a coltura nuovi impianti non è andato in porto pertanto i nostri mirti crescono spontanei tra alberi di castagno, olive e finocchietto selvatico".

L'idea di abbracciare l'arte contadina è venuta a Ivan Biagini, 34 anni, geometra di formazione, per passione tramandata dal nonno Giorgio e poi dal padre Roberto. "Osservando tanta vegetazione spontanea che offriva bacche buonissime - spiega Ivan Biagini – abbiamo tratto spunto dal principio del riutilizzo, tipico della tradizione contadina che non sprecava mai nulla e abbiamo iniziato a trasformare i primi liquori di mirto".

"Successivamente, abbiamo iniziato a produrre anche il nocino - un liquore digestivo dalle proprietà officinali - che lavoriamo quando la noce è ancora in fase di maturazione, quindi con guscio e gheriglio non ancora formati, e con un mallo di colore verde smeraldo".

Il mirto è una bacca dal colore violaceo e dal profumo intenso: viene raccolta a mano e posta in infusione per circa 40-45 giorni, per esprimere al massimo le sue fragranze aromatiche.

"La raccolta dei frutti - dice Roberto Biagini - è paziente e inizia, a seconda del clima, a dicembre/gennaio. Quest'anno, la maturazione è anticipata a causa delle alte temperature autunnali. Negli anni, ispirandoci a quanto già si fa in Sardegna, abbiamo migliorato la qualità dei processi di trasformazione, ottenendo un liquore nobile – disponibile in formato da 200 e 500 ml - molto aromatico e biologico, dolcificato con zucchero di canna".

Il liquore di mirto è disponibile nei canali specializzati in due tipologie: rosso e bianco, che differiscono tra loro per preparazione e sapori. Mentre il mirto rosso, considerato più pregiato, si ottiene dalla macerazione alcolica delle bacche pigmentate, il mirto bianco è il liquore che si ricava da bacche depigmentate, cioè non ancora mature. A determinare il colore rosso rubino del liquore sono gli antociani, mentre i tannini ne determinano il particolare gusto astringente.

Oltre al liquore, l'azienda produce per il mercato interno anche biscotti, pasta, olio aromatizzato e una squisita crema di mirto.

Tutto parte dalla bacca fresca che, appena raccolta, viene immediatamente processata in conto terzi da laboratori specializzati nella produzione di liquori artigianali. La linea si completa con i liquori al basilico e ai petali di rosa e utilizza in fase di distillazione alcol biologico estratto dal granoturco.

aziendagricolailmirto@virgilio.it

Contatti:
Azienda Agricola il Mirto
Via Tavilla 38,
19037 Santo Stefano Magra (SP)
Cell.: (+39) 348.9013263
Email: info@aziendagricolailmirto@virgilio.it
Web: https://www.aziendaagricolailmirto.it/ 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto