J. Carlos Martínez (The Natural Hand): 'A volte e' meglio interrompere la vendita fino a quando i prezzi non si riprendono'

Raccolto di cachi abbondante: l'apertura di nuovi mercati e' chiaramente necessaria

In un'annata come questa, con una produzione di cachi così abbondante, è evidente che gli esportatori spagnoli hanno bisogno di trovare il maggior numero possibile di nuovi mercati per questo prodotto.

"Il 50% dei mercati sono ancora chiusi per il cachi, un frutto che può essere facilmente spedito verso destinazioni lontane. Se avessimo accesso a tutte le destinazioni, non ci sarebbero volumi a sufficienza per rifornirle", dice Juan Carlos Martínez, direttore di The Natural Hand, azienda specializzata nell'esportazione sui mercati esteri. FreshPlaza ha visitato il suo impianto di confezionamento nella città valenciana di Albal, dove gli operatori lavorano in modo vivace con la musica (vedi video sotto).

"Nove anni fa, abbiamo iniziato a considerare come prolungare la durata di conservazione dei cachi, in modo che la distanza non fosse un ostacolo quando si esporta il prodotto secondo gli standard di qualità premium. Quando abbiamo trovato il modo di farlo, abbiamo bussato alle porte di molti importatori in Asia. Dopo aver affittato un magazzino, abbiamo spedito con successo il primo container a Singapore; ne sono seguiti altri. Durante quei mesi, mi sono recato in questa città per verificare che il frutto arrivasse nelle condizioni previste. Poi siamo diventati pionieri nel raggiungere nuovi mercati con i nostri cachi, con volumi costanti e continui", continua Juan Carlos.

Circa l'80% della frutta venduta da The Natural Hand viene esportata all'estero. L'azienda è presente in mercati come Singapore, Hong Kong, Malesia, Indonesia, Canada, Brasile, Arabia Saudita, Dubai, Kuwait e Giordania. Al momento, si sta procedendo con alcuni contatti in India, Thailandia, Giappone, Corea del Sud e Cina, in attesa dell'approvazione di un protocollo di esportazione.


Pallet per spedizioni in Asia.

"Crediamo che l'Asia abbia un grande potenziale per la commercializzazione del cachi, specialmente se si guarda a Cina, Giappone e India. Il Giappone, che ha un accordo di libero scambio con l'Ue, esclusi i frutti, è il Paese con il maggior numero di varietà di cachi registrate; pertanto, sono molto informati su questo frutto. I prezzi pagati sono anche i più alti. Il nostro Rojo Brillante non è presente su questo mercato, ma sappiamo che piace ai suoi consumatori. Arriverebbe quando la stagione locale giapponese finisce, quindi approfitteremmo di una lacuna nell'offerta", dice Juan Carlos Martínez.

"I nostri rappresentanti politici dovrebbero lavorare di più per aiutare gli esportatori ad aprire nuovi mercati. Eppure dicono che si tratta di qualcosa che dipende esclusivamente da noi".

La campagna del cachi Rojo Brillante va da metà settembre a fine febbraio, e anche se alcuni pensano che la stagione potrebbe essere allungata con nuove varietà, Juan Carlos è convinto che "il Rojo Brillante è l'unico in grado di offrire garanzie di sapore, qualità e consistenza su lunghe distanze".

"A volte è necessario interrompere la vendita fino al recupero dei prezzi"
L'attuale campagna è stata finora difficile in termini di prezzi a causa dell'abbondante offerta di prodotto. "Le quotazioni sono scese molto rapidamente quest'anno, a livelli anche al di sotto dei costi di produzione. Per questo motivo, in alcuni periodi della campagna è necessario interrompere le vendite fino a quando i prezzi non si riprendono leggermente", dice Juan Carlos.

"Penso che se il settore spagnolo del cachi unisse le forze in una organizzazione di settore formata da aziende private e grandi cooperative, tra cui l'Associazione Spagnola del Kaki e la Denominazione di Origine Protetta Kaki de La Ribera del Xúquer, potremmo difendere più facilmente i prezzi del prodotto. Dovremmo approfittare maggiormente del fatto che la Spagna è l'unico produttore di cachi Rojo Brillante con garanzie di qualità e grandi volumi".

 

Uno degli impianti di confezionamento del cachi più all'avanguardia
Il nome dell'azienda è motivato dalla tradizione agricola della famiglia di Juan Carlos. "Già da piccolo conoscevo l'agricoltura grazie a mio nonno Manolo. Questa attività è nata dal nostro lavoro sul campo", dice Juan Carlos, che quest'anno prevede di commercializzare tra le 7.000 e le 8.000 tonnellate di cachi. "Da quando abbiamo iniziato, 6 anni fa, abbiamo raddoppiato le nostre dimensioni ogni anno".

I suoi marchi sono The Natural Hand, Luziela (che deriva dalla combinazione dei nomi delle sue figlie Luz e Gabriela) e Montete, che significa "mio fratello" in valenciano informale, in onore di suo fratello, morto in un incidente stradale.

Circa il 50% della frutta lavorata da questa azienda è di produzione propria. "Acquistiamo frutta solo da campi dove sono stati effettuati i trattamenti appropriati e una buona potatura. Quest'anno, ad esempio, ci sono stati molti problemi dovuti ai forti venti, che abbiamo evitato legando gli alberi. Crediamo anche di avere uno degli impianti di confezionamento di cachi più all'avanguardia, pronto per le spedizioni a lunga distanza. Disponiamo delle ultime tecnologie Unitec ma annoveriamo anche le selezionatrici ottiche Maf Roda che scattano 20 foto di ogni frutto. Il fatto è che i cachi non sono un prodotto facile da maneggiare in un impianto di confezionamento.

The Natural Hand trasforma anche il prodotto in liquore, panna e gin. "Facciamo parte dell'Associazione Spagnola Kaki, che sta lavorando con i suoi partner per migliorare il valore del frutto che non può essere venduto fresco, creando prodotti come il caci disidratato o il compost, tra gli altri", conclude Juan Carlos.

Per maggiori informazioni:
Juan Carlos Martínez
The Natural Hand
Hort de Calafre, 6
46470 Albal, Valencia - Spagna
Tel.: +34 960046320
Email: info@thenaturalhand.com
Web: www.thenaturalhand.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto