Spagna: la coltivazione dei broccoli si consolida in Estremadura

Secondo gli ultimi dati forniti dal ministero spagnolo all'agricoltura, la regione spagnola di Estremadura ha oltre 5mila ettari dedicati alla produzione di broccoli.

Qualche anno fa, il Centro di Ricerca scientifica e Tecnologie dell'Estremadura (Cicytex) fece partire un progetto allo scopo di saperne di più su questa coltura e su come si adatti ai campi di questa regione autonoma tutta la famiglia cui appartiene, ovvero le Crucifere.

I ricercatori hanno condotto delle prove con 25 varietà di broccoli, 20 di cavolfiore e 15 di cavolo con lo scopo, come hanno spiegato, di "studiarne l'acclimatamento, i cicli di raccolta, le produzioni e le caratteristiche nelle condizioni agro-climatiche dell'Estremadura".

Recentemente, la squadra di Cicytex ha mostrato i risultati di queste prove (condotte presso La Order Farm) al settore agricolo, alle cooperative e alle società che si occupano della produzione di prodotti surgelati e disidratati.

Un ortaggio salutare
Lo studio sulle colture di crucifere fa parte del progetto Costex Agros "Sostenibilità delle produzioni orticole nelle zone irrigate dell'Estremadura".

Esiste un'ampia gamma di crucifere (broccoli, cavoli, cavolfiori, ecc) e la più sviluppata nella regione è quella dei broccoli. In Estremadura, la sua coltivazione è stata ampliata significativamente negli ultimi 10 anni, con una superficie coltivata che è passata dai 1.500 ettari a circa 5mila ettari. "L'ortaggio è considerato un superfood dotato di caratteristiche molto salutari, quindi la sua domanda è in aumento".

In Estremadura i broccoli e altre crucifere sono considerate colture autunnali, destinate alla trasformazione industriale in prodotti surgelati e disidratati, anche se negli ultimi anni la superficie dedicata alla loro coltivazione in primavera è aumentata notevolmente, principalmente a Vegas Altas del Guadiana.

Fonte: elperiodicoextremadura.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto