Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Focus sul mercato mondiale dello zenzero

L'inverno si avvicina nell'emisfero settentrionale e il freddo determina un aumento della domanda di zenzero, soprattutto ora che si presta sempre più attenzione ai benefici per la salute dati da questa radice. La stagione cinese e quella brasiliana si stanno avvicinando al termine e i commercianti devono fare i conti con una fornitura limitata. I volumi in diminuzione e la domanda in aumento determinano prezzi elevati. In Perù la stagione è in pieno corso e dopo il limitato raccolto registrato l'anno scorso, quest'anno i volumi sono notevolmente superiori.

Perù: lo zenzero biologico guadagna popolarità
Sebbene la Cina continui a dominare il mercato mondiale, negli ultimi anni il Perù ha registrato una crescita. La stagione peruviana è cominciata a maggio e secondo le aspettative terminerà a febbraio. La campagna è iniziata un mese prima del solito. "Normalmente spedivamo i primi carichi a giugno, ma ora cominciamo già da maggio – dichiara un esportatore – Ciò ha a che vedere con la situazione dell'anno scorso, quando il prodotto peruviano era troppo poco per soddisfare la domanda e ne derivarono prezzi elevati. In questa stagione molti coltivatori hanno cominciato a piantare prima". A livello qualitativo, si procede bene.

Il 95% dello zenzero peruviano viene coltivato in regime biologico grazie alle condizioni di coltivazione favorevoli. Sul mercato lo si trova come prodotto premium e la quota di mercato è in crescita. Un esportatore ha dichiarato: "Registriamo già il 50% in più di resa rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Speriamo che alla fine della stagione il raccolto complessivo risulti più alto del 120% rispetto a quello dell'anno scorso".

Il picco stagionale comincia a novembre. "Si comincia sempre lentamente perché d'estate non si consuma molto zenzero. Possiamo spedire volumi stabili per tutta l'estate, ma a novembre e dicembre la domanda è notevolmente più elevata. La richiesta comincia a superare l'offerta e ciò determina un aumento nei prezzi, una cosa normale per il periodo dell'anno".

Paesi Bassi: prezzi elevati fino alla fine di febbraio
Nei Paesi Bassi sempre più persone si stanno rendendo conto dei benefici per la salute dati dallo zenzero e la domanda aumenta ogni anno. Il prezzo per il prodotto convenzionale al momento è relativamente elevato e in crescita rispetto all'anno scorso; questo si deve all'aumento del consumo a causa all'arrivo del clima freddo e al fatto che le scorte cinesi sono ancora limitate. Il nuovo raccolto cinese non arriverà prima di un mese e mezzo e perciò un commerciante olandese prevede che il prezzo non diminuirà fino alla fine di febbraio.

Belgio: domanda in aumento a causa del freddo
Da un mese, la domanda di zenzero ha mostrato un notevole aumento in Belgio a causa delle basse temperature. Per questo motivo il prezzo del prodotto è aumentato. Tuttavia, al momento il mercato è particolarmente salubre, secondo un commerciante belga. Siccome le scorte cinesi di zenzero del vecchio raccolto si stanno esaurendo e il nuovo raccolto non arriverà prima di un mese e mezzo, ci si aspetta che fino alla fine dell'anno i prezzi resteranno invariati. Oltre alla domanda crescente per lo zenzero cinese, è in aumento anche quella per il prodotto brasiliano. A livello qualitativo, secondo un commerciante belga, lo zenzero brasiliano è molto soddisfacente.

Germania: la domanda aumenta ogni anno
In Germania, la fornitura di zenzero al momento proviene principalmente da Cina e Perù. La stagione peruviana va da settembre fino a dicembre compreso, a seconda della richiesta sul mercato. Un importatore afferma che generalmente il prodotto di qualità migliore arriva sul mercato a febbraio, non appena comincia la stagione di raccolta cinese. Inoltre, la Cina sta incrementando i controlli di qualità e i requisiti di igiene perché il mercato europeo lo richiede.

Sul lungo termine lo zenzero diventerà sempre più importante nel commercio tedesco. "Registriamo ogni anno un leggero aumento della domanda (nell'ordine del 10-15%), dovuto soprattutto ai programmi di cucina e ai ristoranti asiatici". Nel complesso, i prezzi dello zenzero sono normali per questo periodo dell'anno. "Generalmente il mercato dello zenzero è stabile per tutto l'anno. A volte si nota un leggero cambiamento se i retailer attuano promozioni".

Secondo un importatore, ci sono sicuramente delle differenze tra il prodotto peruviano e quello cinese. Lo zenzero peruviano è un po' più piccolo e ha una buccia più lucida, mentre quello della Cina è più grosso e ha una buccia più opaca. Inoltre, lo zenzero peruviano presenta un sapore un po' più forte. Negli ultimi anni, sono spuntati come funghi progetti di coltivazione in Germania e nei paesi limitrofi. Gli importatori non prevedono concorrenza sul lungo termine per il prodotto d'importazione. "Si è persino cercato di coltivare lo zenzero su larga scala in Grecia, ma non ha avuto successo".

Francia: i volumi cominciano a diminuire
Al momento l'offerta di zenzero è limita in Francia, perciò i prezzi sono molto elevati. Questa situazione dovrebbe andare avanti fino a gennaio compreso. "I quantitativi cinesi volgono al termine e anche la stagione brasiliana sta per finire – spiega un importatore – Gennaio è sempre un mese parecchio complicato per lo zenzero perché l'offerta è bassa". Quest'anno il prodotto cinese mostra una buona qualità.

Italia: difficile trovare zenzero fresco, interesse in aumento
Cina, Vietnam e India sono i principali Paesi produttori di zenzero. In Italia, la radice viene utilizzata principalmente in forma essiccata, sotto forma di fiocchi o in polvere. Lo zenzero fresco si trova con difficoltà, ma l'interesse è in aumento. Blogger, giornalisti ed esperti alimentari non mancano di sottolineare le ottime proprietà organolettiche del prodotto e i consumatori utilizzano sempre di più lo zenzero per la preparazione di tisane e centrifugati.

Il prezzo dello zenzero è stabile per quasi tutto l'anno e varia tra 1,80 e 2,30 euro/kg. Il prodotto viene acquistato principalmente in autunno e inverno. In Italia è importato principalmente da Cina, Brasile, Thailandia e Perù. Lo zenzero non viene coltivato su larga scala su territorio italiano, ma in piccoli vivai, serre, tunnel o da privati. Quattro anni fa, un'azienda nella provincia di Bergamo ha cominciato a coltivare zenzero fresco in serra, con un periodo di raccolta da ottobre e dicembre. Il prodotto viene destinato al mercato locale.

La vera novità sul mercato italiano è la nascita del Consorzio Zenzero Italiano, ovvero la prima filiera 100% made in Italy che con il suo marchio garantisce qualità e origine del prodotto. Il consorzio è composto da grandi aziende ortofrutticole come Valfrutta Fresco, Agrintesa e Del Monte in collaborazione con Agritechno Srl, che ha dato vita al progetto. La produzione sarà concentrata in un numero limitato di aziende su diversi areali di coltivazione, soprattutto nelle regioni centrali e meridionali. Lo zenzero coltivato sarà sia biologico che convenzionale.

Stati Uniti: disponibilità limitata e prezzi elevati
"Attualmente a disposizione c'è meno zenzero di prima da Brasile e Cina – ha affermato un importatore – Sul mercato c'è poco prodotto cinese. A causa di un aumento dei costi, negli ultimi giorni i prezzi sono aumentati notevolmente. Lo zenzero cinese è piuttosto umido all'arrivo e pare che presenti problemi qualitativi".

"In Brasile la stagione sta terminando e ciò determina volumi più bassi. Quest'anno la qualità è stata buona". Normalmente gli ultimi volumi brasiliani vengono inviati a dicembre o al'inizio di gennaio. Intorno allo stesso periodo la fornitura domestica e quella da altri Paesi comincia ad aumentare. "A gennaio scorso le Hawaii non hanno inviato quasi niente a causa di una stagione sfavorevole e sono previsti problemi simili anche per quest'anno. Tuttavia, la Thailandia riuscirà a coprire questa carenza". La Thailandia fornisce zenzero per sei o sette mesi all'anno.

Attualmente il Perù sta fornendo zenzero biologico agli Stati Uniti. "Ne è arrivato molto attraverso il porto di Miami e di Los Angeles, ma i volumi cominciano a diminuire. Il Perù sembra avere a che fare con molte piogge e quindi può spedire meno prodotto". Quest'anno il Perù ha spedito più zenzero biologico rispetto al passato. "L'anno scorso il raccolto è stato molto limitato. Di conseguenza, quest'anno tutti hanno piantato di più".

L'arrivo dello zenzero biologico messicano è previsto con tre mesi di anticipo rispetto al solito e ciò potrebbe determinare grandi cambiamenti sul mercato. "I consumatori preferiscono lo zenzero peruviano, quindi sarà interessante vedere come si svilupperà la situazione. La maggior parte dei commercianti di zenzero biologico al momento non ha ancora bisogno di volumi extra e ciò potrebbe avere conseguenze sui prezzi". I volumi maggiori dal Perù sono attesi per luglio.

Cina: il nuovo raccolto arriverà a breve sul mercato
In Cina si è cominciato a ottobre con la raccolta del nuovo zenzero per la stagione 2019/20. L'anno scorso una grande parte del raccolto è stata danneggiata dalle numerose piogge e, quindi, sul mercato era presente un'offerta più scarsa. Anche quest'anno il raccolto ha subito delle conseguenze per via del clima secco e ha registrato una riduzione del 15-20%. Attualmente il prezzo è molto elevato. Ciò è dovuto al fatto che l'offerta è molto bassa e alcune aziende non hanno più scorte, avendo già terminato il prodotto della stagione scorsa. Il nuovo raccolto dovrà essere lavorato prima di potere essere immesso sul mercato. Il nuovo raccolto arriverà, quindi, a novembre o inizi di dicembre. Ancora non è chiaro se il prezzo diminuirà o meno, perché la domanda da parte del mercato estero e da quello locale è ancora molto elevata.

Brasile: la stagione dello zenzero volge al termine
La stagione brasiliana dello zenzero si sta per concludere. La campagna va da giugno a metà dicembre. I volumi hanno mostrato un aumento ogni anno, così come la domanda, a causa sia di un aumento nella domanda complessiva che della crescente preferenza per lo zenzero di origine brasiliana. Quest'anno i prezzi sono molto simili a quelli del prodotto cinese e lo zenzero brasiliano ci ha guadagnato in popolarità.

La maggior parte dello zenzero coltivato in Brasile è di tipo convenzionale. A causa dei volumi elevati del prodotto biologico provenienti dal Perù, i produttori brasiliani non rilevano una domanda sufficiente per le varietà bio. La principale zona di produzione si trova nel Brasile sud-orientale; alcuni volumi provengono anche dalla zona meridionale del Paese.


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto