Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Agrosserva di Ismea

Si chiude un trimestre difficile per l'agricoltura italiana

Il terzo è un trimestre clou per l'agricoltura nazionale, con oltre il 36% del valore aggiunto complessivamente creato dal settore che si concentra tra luglio e settembre, grazie all'avvio della vendemmia e ai raccolti di frumento, frutta estiva e pomodoro da industria. Il bilancio che traccia l'Ismea, nell'ultimo numero di AgrOsserva, denota una situazione complessa che ha avuto ripercussione anche sulla fiducia degli agricoltori.

L'indice del clima di fiducia elaborato dall'Ismea ha subito infatti un deterioramento rispetto all'anno precedente, con quasi la metà degli 800 imprenditori intervistati che hanno lamentato difficoltà a causa prevalentemente delle avverse condizioni meteo.

Le elevate temperature dell’estate 2019 hanno determinato un trimestre difficile per il settore degli ortaggi: i prezzi sono cresciuti del 23%, con punte del +32% per i pomodori. Per quasi tutte le referenze, la carenza di prodotto commercializzabile ha portato a un'offerta spesso deficitaria.

La campagna di trasformazione del pomodoro nel 2019 in Italia si è chiusa con una produzione sostanzialmente in linea con l’anno precedente, ma con un'importante riduzione rispetto a quanto programmato, secondo le informazioni diffuse dall'Associazione nazionale dei produttori di conserve vegetali (Anicav). L'Italia rimane comunque il secondo player mondiale, con 4,8 milioni di tonnellate di pomodoro trasformato, a fronte di circa 64.500 ettari messi a coltura.

Sul fronte della domanda interna, la spesa per ortaggi freschi nei primi nove mesi del 2019 è cresciuta del 4,2%, soprattutto per patate (+12%) e ortaggi e legumi (+3,9%), ma anche per i prodotti di IV gamma (+1,3%). Continua a crescere anche la spesa destinata dalle famiglie all'acquisto di prodotti trasformati (+2,1%). Le esportazioni italiane di ortaggi freschi nei primi sette mesi del 2019 sono cresciute (+1,8% in valore e +1,4% in volume), ma performance ancora migliori sono state tracciate dal segmento degli ortaggi trasformati con un +9% in valore e un +6,5% in quantità.

La dinamica dei prezzi all'origine dei prodotti agricoli nel terzo trimestre 2019

Campagna pesante anche per la frutta estiva con listini in flessione dell'8,9% su base annua. Le continue difficoltà riscontrate dai produttori di pesche e nettarine hanno portato a una generale diminuzione delle superfici investite, più accentuata nelle regioni settentrionali, che comunque non è servita a ravvivare i prezzi. La produzione 2019, pari a 1,2 milioni di tonnellate è risultata superiore del 12% rispetto al deficitario risultato del 2018, ma inferiore del 5% rispetto alla media del triennio 2015-17.

Sul mercato interno, ma soprattutto su quelli esteri, l’Italia sconta la concorrenza della Spagna, che con volumi tornati nella norma ha frenato sin dagli esordi l'interesse per il prodotto italiano; inoltre, l’Italia ha sofferto anche per la concorrenza greca soprattutto sui mercati dell'Est-europeo. La situazione si è riflessa anche nel mercato al consumo, dato che la spesa dei primi nove mesi dell’anno destinata alla frutta fresca è diminuita del 2,1%; anche nel segmento del trasformato cala ancora la spesa (-1,2%), soprattutto per gli acquisti di succhi di frutta (-3,1%), mentre risulta in aumento quella destinata ad altre tipologie di prodotto (+1,3%).

Anche l’export ha risentito del mercato negativo per la frutta estiva, con le esportazioni complessive dei primi sette mesi del 2019 aumentate in volume del 6,4%, ma diminuite in valore del 5,9%. Inoltre, sono rimasti fermi i volumi di frutta trasformata spediti all'estero, a fronte di un calo della spesa del 5,5%.

Clicca qui per il report completo.

Fonte: ismeamercati.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto