Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Melanzane a rischio, meglio zucchine e peperoni, mentre l'uva ancora non decolla

"E' inevitabile che un autunno piuttosto caldo come quello attuale determini serie conseguenze commerciali. L'andamento climatico anomalo degli ultimi mesi non solo provoca problemi alle piante e quindi, di conseguenza, alle produzioni, ma influenza anche i consumi e le preferenze degli acquirenti". A riferirlo è Rocco Viggiano dell'ingrosso ortofrutticolo FE.VI. Frutta di Policoro (Matera), il quale aggiunge: "Le ripercussioni negative delle vendite le abbiamo soprattutto sugli ortaggi, proprio perché le alte temperature fanno aumentare le produzioni".

"Ad esempio, per le melanzane, un agricoltore invece di raccogliere, con un tipico clima autunnale, ogni 3-4 giorni, andrà a raccogliere ogni giorno (massimo ogni 2). Il tutto provoca così un aumento dei volumi disponibili e una crisi dei mercati".

"Questo significa che, quando arriverà il freddo, le piante avranno già prodotto le loro quantità e pertanto, probabilmente, avremo un ammanco di ortaggi. I prezzi delle melanzane sono talmente bassi, che alcuni agricoltori hanno preso l'amara decisione di tagliare direttamente le piante perché non economicamente convenienti".

"Situazione simile, ma leggermente migliore, per le zucchine, mentre per i peperoni quadrati - rossi e gialli - sembra che questo problema li riguardi relativamente, vista la loro capacità di mantenersi sulla pianta e quindi la possibilità di ritardare la raccolta. Da pochi giorni abbiamo iniziato anche con gli agrumi, ma le temperature al di sopra della media stagionale ritardano la colorazione dei frutti. Per le clementine, abbiamo avuto prezzi di vendita anche di 1,30 €/kg, ora scesi a 1,00-1,10 €/kg".

"Altro tasto dolente è l'uva da tavola. E' partita male e continua ad andare male: non registriamo grosso interesse per questo frutto. Per varietà come Italia, Red Globe e Palieri, i prezzi di vendita si aggirano sui 0,80-1,00 €/kg, nonostante il prodotto sia molto valido".

"Speriamo in una vera e definitiva sterzata climatica, affinché le produzioni possano riprendersi, con un'impennata dei consumi e dei prezzi. I nostri magazzini devono sì essere pieni di merce, ma non congestionati"

Contatti: 
FE.VI.FRUTTA S.R.L.
Via Bellini,10
75025 Policoro (MT)
Tel.: +39 0835 981256
Web: fevifrutta.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto