Atmosfera dinamica per conservare le pere in modo dignitoso

Negli ultimi anni, oltre ai problemi in campo, il comparto pere ha dovuto combattere con il nodi legati alla conservabilità in cella. Durante Fruit Attraction a Madrid, l'azienda Fruit Control Equipments ha allacciato interessanti rapporti con imprese spagnole e portoghesi, interessate alla conservazione di pere, mele e kiwi.

"In Portogallo è molto diffusa la pera Rocha - hanno spiegato Luca Buglia e Vitantonio Tateo - e le richieste per la conservazione tramite atmosfera dinamica sono state elevate. Gli operatori portoghesi apprezzano il fatto che, con questa tecnica di conservazione, non si va a bloccare la maturazione dei frutti, ma la si accompagna cambiando in maniera dinamica le concentrazioni di ossigeno (O2) e anidride carbonica (CO2)".

Vitantonio Tateo e Luca Buglia

Le concentrazioni di CO2 e O2 variano anche a seconda delle varietà. Tutti i parametri sono costantemente sotto controllo e questo è il punto di forza della conservazione con atmosfera dinamica: ogni annata è diversa dalle altre, ogni varietà reagisce in maniera diversa, per cui il sistema di conservazione deve adattarsi a questi cambiamenti.

"Per l'epoca di raccolta - hanno concluso i due referenti - coloro che conservano con atmosfera dinamica hanno un range più elastico, nel senso che riusciamo a gestire meglio eventuali raccolte leggermente anticipate o leggermente in ritardo. Non vi è la rigidità necessaria di altri sistemi di conservazione".

Contatti:
Fruit Control Equipments srl
Via R.Luxemburg, 55
20085 Locate Triulzi (MI) Italy
Tel.:(+39) 02.9048141
Email: info@fruitcontrol.it
Web: www.fruitcontrol.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto