Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Huelva (Spagna) quinto produttore mondiale di piccoli frutti

Nel quadro della conferenza della AgroBank sulle nuove colture del settore agricolo di Huelva, tenutasi al Forum Ibero-americano a La Rabida, il direttore di Freshuelva, Rafael Domínguez, ha esortato le amministrazioni a garantire che venga effettuato il trasferimento di acqua, già approvato per questa campagna, così da poter raggiungere la provincia. Inoltre, ha ricordato la richiesta di migliorare l'infrastruttura per la coltivazione dei frutti rossi.

Dominguez ha sottolineato il lavoro svolto da Freshuelva per l'apertura di nuovi canali di vendita per i piccoli frutti di Huelva e ha confermato che l'associazione di produttori continuerà a lavorare a livello nazionale nella promozione di questi prodotti, che si distinguono per "la loro qualità e il loro sapore".

Per quanto riguarda la diversificazione dei piccoli frutti, Dominguez ha detto che è una risposta al crescere della concorrenza all'interno e al di fuori dell’UE, con l'aumento della produzione e della commercializzazione di piccoli frutti provenienti da Paesi come la Turchia, il Marocco o l'Egitto. Quest'ultimo, ha detto Dominguez, avrebbe firmato un accordo con il Regno Unito che potrebbe avere un impatto sulla vendita dei frutti rossi spagnoli nel Regno Unito, se ci andasse a una Brexit senza accordo.

Inoltre, il direttore ha parlato della diffusione di colture come kiwi, avocado, pepino o pitahaya, coltivate dalle società associate di Freshuelva.

La Spagna, e quindi Huelva, è il quinto produttore mondiale di piccoli frutti, dietro solo a Stati Uniti, Cina, Messico e Polonia. La produzione mondiale di piccoli frutti ammonta a 10,5 milioni di tonnellate e 434.000 di queste sono spagnole. Il 97% della produzione di piccoli frutti del Paese arriva da Huelva. Nel caso delle fragole, la provincia di Huelva è il principale produttore europeo, con il 27% del totale, davanti a Polonia e Germania. Per quanto riguarda mirtilli e lamponi, è al secondo posto, con il 10%.

Nel suo discorso, la direttrice generale dei Productions and Agricultural Markets del MAP, Esperanza Orellana, ha affermato che il settore dei piccoli frutti di Huelva è altamente strutturato, con 27 organizzazioni di produttori che rappresentano l'84% della produzione.

Orellana ha aggiunto che, a questo punto, la digitalizzazione, l'innovazione e l'utilizzo di nuove tecnologie dovrebbero essere utilizzati per superare le difficoltà nel commercio e nella ricerca di nuovi mercati, nonché nelle campagne promozionali e nello sviluppo di nuove varietà più adatte al gusto dei consumatori, garantendo al contempo la sostenibilità ambientale.

Le esportazioni di piccoli frutti hanno già raggiunto 1.200 milioni di euro
Le esportazioni dei prodotti agroalimentari di Huelva, principalmente i piccoli frutti, hanno raggiunto 1.200 milioni di euro nel periodo da gennaio a luglio di quest'anno, secondo il Segretario Generale per l’alimentazione e l’agricoltura del Consiglio dell'agricoltura, Vicente Pérez.

Nei primi sette mesi dell'anno, l'Andalusia ha aumentato le sue esportazioni dell'11% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, raggiungendo i 7,5 miliardi di euro, diventando la terza regione autonoma della Spagna, in termini di fatturato, dietro Madrid e la Catalogna.

Fonte: huelvainformacion.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto