Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le pere argentine non hanno trovato una collocazione redditizia sul mercato europeo

In Argentina, la stagione della raccolta delle pere inizia a gennaio, con le varietà precoci come la Starkrimson rossa. Mentre la stagione della raccolta termina tra la fine di marzo e l'inizio di aprile, le pere vengono vendute per tutto l'anno.

Fernando Moyano, direttore commerciale della Kleppe, parla della produzione di pere dell'azienda: "Le nostre varietà principali sono quelle più conosciute: Packham, William e D'Anjou. In questo momento, abbiamo ancora alcune scorte di Packham e D'Anjou, ma tutte le altre varietà sono esaurite. Questa è un'annata abbastanza normale, per noi - le quantità di pere quest'anno sono quelle standard. Abbiamo avuto temperature un po' basse in primavera, e abbiamo temuto che potessero impattare sulle dimensioni del raccolto, ma per fortuna la coltura non ne è rimasta danneggiata".

L'azienda ha un'esportazione che copre tutto l'anno, ma i mercati di destinazione cambiano nel corso dell'anno. Fernando spiega: "I nostri mercati principali sono il Brasile e il Nord America, ma esportiamo importanti quantità anche nel Regno Unito e in alcuni Paesi europei. Esportiamo in Europa da gennaio a luglio, successivamente, nella seconda metà dell'anno, esportiamo in alcuni mercati asiatici e in Brasile".

La raccolta europea di pere della scorsa stagione è stata molto buona, con un impatto negativo per il raccolto argentino. "Quest'anno il mercato è stato difficile a causa della forte concorrenza e degli abbondanti volumi della maggior parte delle aziende di produzione. L'Europa ha avuto una produzione interna davvero elevata e quindi, mentre la domanda è rimasta buona, per noi i prezzi sono crollati".

L’azienda ha subito la concorrenza, nei mercati europei, da parte delle produzioni locali; ma la principale competizione arriva dal Sudafrica e, per alcune varietà, è in concorrenza anche con il Cile.

I volumi in Argentina sono diminuiti, negli ultimi dieci anni: "I volumi attuali sono circa la metà di quelli di dieci anni fa. La produzione complessiva di mele e pere in Argentina è diminuita perché stiamo perdendo i coltivatori. La nostra azienda sta andando ancora molto bene e, negli ultimi due anni, i nostri volumi si sono mantenuti stabili", conclude Fernando.

Per maggiori informazioni:
Fernando Moyano
Kleppe 
Tel: +54 299 477 2834 ext. 222
Email: fernando@kleppe.com.ar 
www.kleppe.com.ar


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto