Tendenze nel mercato tedesco: biologico e convenience anche fuori casa

Tutti sanno che i prodotti biologici sono in forte espansione sul mercato tedesco. Sono anni che i prodotti ortofrutticoli bio stanno vivendo un'accelerazione, tendenza che probabilmente continuerà in futuro. Il convenience, tuttavia, non è riuscito ancora a guadagnarsi del tutto il favore dei consumatori tedeschi, anche se nella gastronomia è già indispensabile. Entrambe le argomentazioni sono state affrontate durante il Congresso tedesco sull'ortofrutta 2019 (DOGK) di Düsseldorf.

"Ecologico non esclude economico"
Johannes Bliestle von Reichenau-Gemüse ha parlato al forum, di fronte a una sala affollata. E' stato importante per lui rappresentare il "biologico non ideologico", perché Reichenau, sebbene rappresenti la cooperativa di produttori con la più alta quota di coltivatori biologici in Germania, vuole anche difendere i coltivatori convenzionali. Ciò che lo preoccupa soprattutto è l'idea sbagliata dell'agricoltore bio con il cappello di paglia, che lavora i suoi campi solo con una zappa: "L'agricoltura biologica è moderna, efficiente ed economica. L’ecologico non esclude l'economico".


Johannes Bliestle durante il suo intervento

La società ha vissuto un breve periodo di stagnazione l’anno scorso, a causa della siccità, ma quest'anno la crescita riprenderà, ha affermato l'amministratore delegato. Il prodotto principale del settore è la carota (13,8%).

Nel complesso, il grado di autosufficienza di frutta e verdura è ancora lungi dall'essere raggiunto, in Germania (a differenza della carne e dei prodotti lattiero-caseari) e pertanto è in atto un forte aumento della superficie di coltivazione, da parte dei fornitori tedeschi. Data la domanda in costante crescita, continua a essere un'area strategica di business.

Il più grande fornitore di prodotti biologici in Germania continua a essere ALDI. Questo non solo incontra l'approvazione dei rivenditori specializzati "ma, nel complesso, anche i rivenditori specializzati stanno cavalcando l'onda del successo del bio, così come i discount", conclude Bliestle.

Per quanto riguarda i rivenditori di generi alimentari, Matthias Reuter, capo dipartimento frutta e verdura della Edeka Stenger, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Egli è rimasto particolarmente colpito dalle differenze tra acquirenti misti e clienti biologici puri: "Le etichette biologiche non sono l'unico criterio di acquisto per i clienti che fanno acquisti misti, bio e convenzionali". I clienti che acquistano solo prodotti biologici, invece, fanno distinzione tra i diversi marchi. "Nel complesso, l'importanza delle certificazioni classiche come Demeter e Bioland sta crescendo".


Matthias Reuter, capo dipartimento frutta e verdura della Edeka Stenger insieme a Kaasten Reh.

In generale, la sostenibilità è una questione importante, così come il dibattito sul packaging: "Tuttavia, siamo consapevoli del fatto che, per il cliente, la sostenibilità percepita è più importante di quella reale". Solo perché l'imballaggio sembra naturale non significa necessariamente che sia più sostenibile. C’è ancora molto da fare in tal senso.

IV gamma? Sì! Ma solo se i consumatori non se ne accorgono
La ristorazione ‘fuori casa’ sta diventando una componente sempre più importante dell’alimentazione, in Germania, e i prodotti convenience sono diventati indispensabili per il settore gastronomico. Durante il forum, Hans-Christoph Behr ha fornito alcuni numeri nella relazione: "Il consumo fuori casa - il mercato sconosciuto che sta crescendo".

Frutta e verdura pre-tagliate o pre-trasformate sono un modo per gestire gli alti costi di manodopera e la carenza di personale nel settore horeca. Tuttavia, i singoli consumatori continuano a nutrire preoccupazioni nella maggior parte delle aree del settore della IV gamma: solo le patate sono un'eccezione. I tuberi pretagliati sono molto apprezzati. "A parte l'insalata mista, le verdure di IV gamma sono del tutto superflue per le famiglie tedesche", afferma Behr.


Dr. Hans-Christoph Behr, AMI

La crescita c’è già, ma resta da vedere come si evolverà in futuro. Behr aggiunge: "Non parliamo più di prodotti come i funghi in scatola: i nuovi concept sono più orientati verso la freschezza - un fattore decisivo nel settore della ristorazione, per il quale il convenience è particolarmente importante".

Clicca qui per vedere la galleria fotografica del DOGK.

Foto del tour a Metro e alla sala Markthalle Krefeld.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto