Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una collaborazione blockchain tra PLUS, Fyffes e SIM

Banane a impatto zero nei supermercati olandesi

Tre società stanno utilizzando la tecnologia blockchain per fornire  conoscenze sulla catena di produzione delle banane. Queste società sono l'olandese PLUS (retailer), il loro fornitore, Fyffes e il loro partner tecnologico SIM. Le banane sono state dotate di un codice QR. I consumatori possono scansionarlo per vedere quale percorso ha intrapreso la banana.

Il prodotto comincia il suo viaggio in Sud America e lo termina nei carrelli della spesa dei consumatori olandesi. PLUS vende banane sfuse nei supermercati. Queste sono certificate Fairtrade da quasi 10 anni, ormai. Questi frutti sono anche a impatto zero. L'organizzazione del supermercato vuole fornire chiarezza sull'origine delle banane e lo fa offrendo trasparenza. Inoltre, vogliono anche fare vedere tutti gli sforzi compiuti in materia di persone, ambiente e clima.

Secondo PLUS, la trasparenza nella filiera sta diventando sempre più importante. Inoltre, si è notato che i consumatori mostrano una domanda crescente. Vogliono prodotti equi e coltivati in modo responsabile. Inoltre, i consumatori mostrano un interesse maggiore anche per il luogo d'origine dei prodotti. Le banane sono l'articolo più acquistato nel supermercato.

Una chiara mappatura della catena di questo prodotto porta dei vantaggi. Diventa infatti evidente dove si può intervenire per raggiungere la sostenibilità. Vengono seguiti tutti i passaggi e lo si fa per assicurare che le banane vengano prodotte con rispetto verso persone, ambiente e clima.

Una filiera trasparente
Quando la tecnologia blockchain viene applicata, tutti gli stadi della filiera vengono registrati. Inoltre, sono anche collegati tra loro e resi trasparenti. I consumatori possono scansionare il codice QR delle banane sfuse e inserire il numero identificativo Fairtrade allegato. Questi codici permettono di seguire l'intero percorso compiuto dalle banane, dalla piantagione al punto vendita.

Il viaggio di questi frutti comincia in una delle 17 cooperative situate nella regione di Urabá, in Colombia. Le piante di banane vengono coltivate lì ed è qui che i frutti vengono raccolti. La blockchain contiene e anche dati su quando sono state raccolte le banane. Inoltre, ogni link presenta informazioni sulle attività socio-economiche e le emissioni CO2.

Il primo supermercato con banane a impatto zero
PLUS considera un'importante responsabilità quella di ridurre l'impatto ambientale dei suoi prodotti. Ciò è particolarmente importante nelle zone intorno all'equatore. Lì gli effetti del cambiamento climatico sono particolarmente evidenti. Il clima è imprevedibile. A volte i temporali possono causare inondazioni. Altre volte, si verificano siccità e carenze idriche. PLUS intende contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico. Ecco perché questa catena di supermercati si è assicurata che tutte le sue banane siano a impatto zero.

Le emissioni di anidride carbonica di questo prodotto sono state mappate. PLUS e i suoi partner di filiera vogliono ridurre le emissioni di questo prodotto e vogliono farlo lungo tutte le fasi del percorso. Il cargo navale Maersk, per esempio, si impegna in ogni modo per ridurre le emissioni di CO2 durante il viaggio in mare. Inoltre, si è cominciato a usare delle nuove celle di maturazione. Questi impianti sono in grado di tagliare le emissioni di CO2 del 30%.

I progetti energetici sostenibili compensano per le restanti emissioni. Questo processo comporta la misurazione, riduzione e compensazione per le emissioni di CO2 di ogni singola banana. L'intero processo sarà verificato annualmente. Questa verifica viene effettuata secondo il marchio di qualità che garantisce un prodotto a impatto zero.

Certificate Fairtrade
Tutte le banane offerte nei supermercati PLUS sono certificate Fairtrade. Ciò avviene dal 2010 e continuerà a essere così. Il gruppo di supermercati corrisponde un prezzo minimo ai suoi coltivatori colombiani di banane, oltre che un premio Fairtrade. I coltivatori possono utilizzare questo premio come investimento nella loro attività. In questo modo, possono assicurare il futuro delle loro aziende agricole. Inoltre, possono anche migliorare le vite dei loro braccianti con alloggi migliori, istruzione e assistenza sanitaria.

Fonte: PLUS


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto