Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Un robot che rimuove le erbe infestanti come valida alternativa alle sostanze chimiche

La statunitense FarmWise Labs sviluppa robot per il settore agricolo e ne ha costruito uno in grado di eliminare le piante infestanti senza toccare le colture. La macchina ha già eliminato oltre 10 milioni di piante infestanti e permette una riduzione della manodopera, offrendo al contempo una soluzione priva di sostanze chimiche in grado di eliminare le erbacce. La società ha raccolto oltre 14 milioni di dollari in un primo round di finanziamenti.

Il robot procede al diserbo utilizzando una combinazione di visione digitale e strumenti meccanici ad alta precisione che gli permettono di individuare e discriminare le erbacce dalle colture da conservare. Al posto di trattare le colture con sostanze chimiche progettate per il diserbo, la macchina raccoglie le infestanti dal terreno dove le trova, andando a creare un'alternativa a chimica zero da utilizzare sul campo.

"Abbiamo costruito tecnologie che ci permettono di raccogliere informazioni, prendere decisioni ed eseguire azioni a livello della coltura - ha dichiarato Sebastien Boyer, co-fondatore e amministratore delegato di FarmWise, a Digital Trends - Ciò cambia tutto per gli agricoltori, dal momento che possono ottimizzare i loro processi, in base alle esigenze di ogni singola coltivazione. Per farlo, abbiamo sfruttato l'esperienza del team in materia di intelligenza artificiale all'avanguardia e tecnologie robotiche, [progettando] da zero un robot agricolo universale". 

FarmWise utilizza la sua tecnologia di rilevazione delle piante per costruire una piattaforma che può essere utilizzata dagli agricoltori per monitorare la salute delle singole colture, permettendo di calibrare gli interventi mirati.

FarmWise dichiara di avere raccolto 14,5 milioni di dollari di finanziamenti che le permetteranno di ampliare le proprie squadre di ingegneria robotica e operativa, oltre che di incrementare gli sforzi in ricerca e sviluppo in materia di rilevazione della pianta e di capacità di attuazione.

"Basandosi sul successo ottenuto sul campo quest'anno dai nostri robot, abbiamo deciso di raccogliere più finanziamenti per accelerare lo sviluppo e il conseguente servizio offerto da questa tecnologia - conclude Boyer - Utilizzeremo questi nuovi finanziamenti per accelerare le nostre implementazioni, oltre che per continuare lo sviluppo di capacità sempre più numerose per i nostri robot, cosa che incrementa il valore per ogni nostro cliente". 

Fonte: digitaltrends.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto