Settimana 36 del 2019

Panoramica sul mercato europeo delle patate

Come riporta la nota di mercato Fiwap/PCA, in Belgio il mercato delle patate precoci da industria è stabile, con un'offerta limitata dalla persistente siccità, dalle incertezze sulla resa finale delle varietà da stoccaggio e dalle difficoltà in fase di scavatura (alcuni suoli diventano troppo aridi).

Le fabbriche continuano a non comprare molto oltre alla fornitura contrattata. L'esportazione è attiva, verso i Paesi orientali, in particolare la Polonia.

Prezzo all'asta di Roulers (fonte: REO via PCA), alla data del 2 settembre, per patate raccolte a mano: 0,19 €/kg (IVA esclusa).

Mercati fisici europei - Sommario dei prezzi (fonte: NEPG)Francia
Il mercato rimarrà stabile per l'industria. Le prime patate sotto contratto rappresentano la maggior parte dei volumi lavorati, lasciando pochissimo spazio al mercato libero. Si registrano domanda occasionale di esportazione in Italia e alcuni contratti di esportazione in Europa orientale. Sul mercato interno, la richiesta è piuttosto attiva alla fine delle vacanze e all'inizio dell'anno scolastico.

Nei campi è iniziata la scavatura a Beauce e Champagne, dove l'offerta del nuovo raccolto è più importante. La scavatura sta iniziando nel Nord-Passo di Calais. Le previsioni seguono la media delle rese finali degli ultimi 5 anni, ma gli episodi di siccità durante l'estate avranno un certo impatto. Le recenti piogge andranno a beneficio dei raccolti.

Le rese sono inferiori alla media pluriennale (fonte: Camera dell'Agricoltura del Nord-Passo di Calais via VTA): 20 lotti di Bintje, Fontane e Challenger (inclusi 7 irrigati) campionati nella 34ma settimana hanno mostrato una resa media di 37,7 ton/ha, rispetto alla media pluriennale di 40,4 ton/ha. La diversificazione delle rese è enorme: tra 26 e 66 ton/ha.

Paesi Bassi
Rare transazioni effettive nella settimana precedente, ma la pressione nell'offerta di patate precoci è chiaramente diminuita. La maggior parte delle quotazioni è rimasta invariata.

Le rese olandesi risultano migliori rispetto allo scorso anno (fonte: VTA e Aviko). I campioni di VTA di metà agosto mostrano una media di 46,9 ton/ha (tutte le varietà), rispetto a 36,4 ton/ha dell'anno scorso. Questa media è superiore del 29% rispetto al 2018 e del 9% alla media degli ultimi 5 anni. Le varietà tardive mostrano enormi differenze in termini di resa e vegetazione. La rete Aviko riporta una resa media di 51 ton/ha, molto vicina alla media pluriennale. I Paesi Bassi hanno certamente un raccolto decisamente migliore rispetto a Belgio e nord della Francia.

Germania
La stagione delle patate precoci è (quasi) finita. Sul mercato del fresco, quelle a pasta soda quotavano 25,33 €/q, mentre i tuberi  a pasta morbida e farinosa hanno registrato un prezzo di 23,83 €/q. Richiesta arriva da Polonia, Repubblica Ceca e Romania.

Sul mercato del trasformato, le quotazioni sono stabili con le patate precoci da industria tra 10,00 e 11,00 €/q, Fontane/hallenger tra 11,00 e 11,50 €/q, Zorba tra 11,25 e 11,75 €/q e Innovator tra 11,75 e 12,25 €/q.

Il prezzo delle patate biologiche è superiore a quello dell'anno scorso: intorno a 75,00 €/q. Si noti che questo è un prezzo per "tutte le varietà", sapendo che le varietà del mercato fresco dominano ampiamente il paniere.Gran Bretagna
Prezzo medio alla produzione (tutti i mercati) nella 34ma settimana (con termine il 24 agosto): 17,54 €/q, rispetto a 20,00 €/q della 33ma settimana.

La domanda è limitata su tutti i mercati, con un'offerta sufficiente. La qualità è spesso eccellente, ma i prezzi sono in calo. I mercati al dettaglio (supermercati) hanno risentito delle alte temperature che non sono favorevoli al consumo. D'altra parte, i volumi sono in aumento sui mercati all'ingrosso, da collegare all'inizio dell'anno scolastico. Poche (o nessuna) transazioni segnalate per l'industria, che si basa su contratti e paga tra 8 e 9,20 €/q per le varietà di base sul mercato libero. I trasfomatori pagano tra 10,40 e 13,50 €/q. Anche l'esportazione è meno dinamica (alcune spedizioni verso le Canarie), probabilmente a causa dell'inizio dei raccolti a livello locale nelle diverse destinazioni (Europa orientale).


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto