Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rapporto BLE, settimana 34 del 2019:

Mercato tedesco all'ingrosso: dominano le uve italiane e la Sultana turca

Nel segmento delle uve da tavola, l'Italia ha dominato gli eventi durante la 34ma settimana del 2019 con le uve Victoria, Michele Palieri e Crimson Seedless e ha completato il mercato con le varietà Black Magic e Red Globe. L'uva Italia e le Thompson Seedless precoci sono risultate talvolta troppo piccole e quindi non sempre hanno ricevuto sufficiente attenzione.

La presenza dell'uva Sultana turca si è incredibilmente estesa: le forniture sono state ripartite in casse da 5, 7 e 9 kg e hanno acquisito una significativa importanza da mercoledì in poi. I loro prezzi sono crollati a causa di una disponibilità prolungata. La Grecia ha partecipato con le Flame Seedless e Prime Seedless e ha inoltre spedito Thompson Seedless che, a Francoforte, ha avuto un costo tra 10 e 18 euro, per cassetta da 4,5 kg.

Le consegne spagnole sono sembrate scarse. La francese Alphonse Lavallée si è unita alla già affermata Prima, la cui importanza è risultata in calo.

A Francoforte sono arrivate anche merci tedesche, spedite in contenitori da 4 kg. La gamma è stata molto ampia. La domanda è stata generalmente soddisfacente ed è stata per lo più soddisfatta. In diverse occasioni, le vendite sono andate piuttosto velocemente. I prezzi sono spesso rimasti al loro livello precedente. Solo a Berlino sono crollati a causa delle vendite troppo lente. A Monaco, d’altra parte, a volte i prezzi sono persino aumentati.

Mele
L’importanza delle mele locali del nuovo raccolto come Delberastival ed Elstar è aumentata. In generale, l'attività è stata piuttosto normale e le quotazioni non sono cambiate in modo significativo.

Pere
In questo segmento l'Italia ha dominato, con le Santa Maria e le Carmen. La presenza di merci provenienti dall'emisfero meridionale è costantemente diminuita. I prodotti cileni e sudafricani non hanno riscontrato quasi alcun interesse.

Albicocche
Prevalgono le spedizioni francesi, seguite da quelle turche e spagnole. Le proprietà organolettiche dei frutti potrebbero essere migliori. Anche i problemi di shelf life hanno avuto un impatto negativo.

Ciliegie
La stagione è terminata: sono state disponibili solo piccole quantità locali, ma le vendite sono state marginali.

Pesche e nettarine
La Spagna ha dominato gli eventi, seguita dall'Italia. La domanda è risultata piuttosto contenuta, fino al fine settimana quando è migliorata. Tuttavia, i prezzi sono spesso rimasti ai livelli precedenti.

Susine
La Germania ha dominato le vendite con numerose varietà. All'inizio sono state disponibili le varietà Fruchtbare, Top e Cacak's Fruchtbare. Poi ci sono state anche le Bühler Frühzwetschge e Cacak Fertile. Con le prime Cacak Beste, Ortenauer e Fellenberg, l'assortimento della gamma si è ampliato ancora di più.

Limoni
Ha dominato la varietà spagnola Verna, in aumento gli Eureka provenienti dal Sudafrica e Argentina. Le vendite sono state abbastanza buone e i prezzi in alcuni contesti sono aumentati.

Banane
Il clima caldo ha mantenuto basse le vendite. Nella migliore delle ipotesi, si potrebbe parlare di vendite ragionevolmente stabili. Martedì e mercoledì sono state giornate particolarmente tranquille.

Cavolfiore
Il prodotto tedesco è risultato dominante, con Polonia e Belgio che hanno integrato a livello locale. La domanda potrebbe essere soddisfatta senza difficoltà.

Lattuga
Per quanto riguarda la lattuga iceberg, è stata la Germania a fare la parte da protagonista. Le vendite sono migliorate su base selettiva durante il fine settimana, ma i prezzi sono spesso rimasti ai livelli attuali.

Cetrioli
La gamma dei cetrioli ha visto forniture nazionali, olandesi e belghe. L'offerta è stata continuamente limitata. I prezzi successivamente sono saliti.

Pomodori
La base dell'offerta è stata la fornitura olandese e belga. La disponibilità è risultata leggermente in calo. La domanda, tuttavia, è rimasta positiva, quindi in molti mercati i prezzi sono aumentati.

Peperoni dolci
Con l'arrivo di massicce consegne dalla Polonia, c’è stato movimento sul mercato: questi prodotti hanno fatto pressione sulle dominanti offerte olandesi e belghe, che da quel momento in poi sono state in costante diminuzione.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto