Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Mazzarrone: ottime performances del Gruppo CO.RA - Si.Fa.Bio

Procede a ritmi serrati la campagna dell'uva da tavola siciliana

Procede a velocità sostenuta la campagna dell'uva da tavola siciliana. A fare con noi il punto della situazione sono Salvatore Consoli e Gianni Raniolo, manager del Gruppo CO.RA/Si.Fa.Bio, realtà produttiva e commerciale di Mazzarrone (CT) che concentra l'attività sull'Uva da Tavola a marchio IGP, fiore all'occhiello dell'agrobusiness italiano.

Gianni Raniolo e Salvatore Consoli

"Siamo a fine luglio e la campagna dell'uva è in pieno svolgimento – dice Raniolo – Abbiamo infatti iniziato già a fine maggio con le precoci, anche se quest'anno con una decina di giorni di ritardo rispetto al periodo di riferimento. Cionondimeno, la stagione è iniziata bene e il ritardo sta slittando su tutti i vari periodi di raccolta: ciò ha permesso che la campagna si stia allungando nella parte finale. L'uva Victoria sotto tunnel, addirittura, ritarda di quasi 20 giorni. Fortunatamente, c'è stato un differimento su scala globale, consentendoci di terminare le raccolte delle varie produzioni".



Il prezzo ha compensato, nella prima fase della stagione, il calo delle rese
"In questi giorni - prosegue l'esperto - stiamo cominciando con le uve sotto telo, in concomitanza con l'avvio (tra qualche giorno) della campagna in Puglia. Pertanto, prevedo a breve una maggiore offerta che farà abbassare i prezzi, ma è tutto ancora da vedere".

"Parlando però di certezze sulla base del vissuto, posso dire che rispetto all'anno scorso abbiamo avuto una media prezzo un tantino migliore, almeno di un 10-15% in più rispetto al 2018, sia per il prodotto commercializzato all'estero che in Italia. Certo, abbiamo avuto qualche difficoltà per i bassi quantitativi, con una produzione in calo del 25–30%, ma il maggior prezzo ha un po' compensato la situazione in questa prima fase stagionale".

Sopra e sotto: le pregiate uve di Mazzarrone IGP

Uve apirene e confezioni mix
"La seconda fase si prospetta abbastanza bene - dice dal canto suo Salvatore Consoli - perché i vigneti sono abbastanza carichi e i grappoli si presentano di ottima qualità, tenuto conto delle avversità meteo dei mesi di maggio. Stiamo puntando tantissimo sulle uve senza semi e biologiche, che hanno un canale preferenziale specialmente per l'estero. L'Europa intera apprezza questo tipo di articolo che è visto come una grande particolarità, una nicchia grandemente ricercata ed espressione del nostro areale di Mazzarrone, in Sicilia".

"A breve termineremo anche la raccolta delle uve nere precoci – spiega ancora il manager - e stiamo iniziando con le uve rosse, sia con semi che senza. Per noi, come si diceva poco prima, è un segmento importante per il quale riusciamo a dare una continuità nelle forniture, con varietà diverse. La novità di quest'anno sono le nostre confezioni mix, contenenti due o tre varietà di uve diverse, da 500 gr di prodotto convenzionale con o senza semi e bio con e senza semi".

"A breve otterremo la certificazione Demeter - conclude Raniolo - per la produzione e commercializzazione delle nostre uve in agricoltura biodinamica, che ci consentiranno un ulteriore piazzamento sugli scaffali dei supermercati europei, dove questo genere di prodotto è molto richiesto".

Contatti:
Gruppo CO.RA/Si.Fa.Bio
C.da Sciri Sotto
95040 Mazzarrone (CT) - Italy
Tel.1: +39 3316769382
Tel.2: +39 3316750611
Email1: info@sifabiosrl.net
Email2: info@corasrl.net
Web1: www.sifabiosrl.net
Web2: www.corasrl.net


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto