I pomodori colorati si collocano in una fascia di mercato superiore

"Il punto di forza della mia azienda sono i pomodori colorati: giallo, arancione, tigrato, rosa e quelli bicolori gialli screziati di rosso. Dal 2012 a oggi ho provato oltre 400 varietà diverse, selezionando quelle che per sapore, forma e colore venivano particolarmente apprezzate dal canale horeca". Cosi Antonio Cassarino parla della sua azienda di 2,2 ettari, una parte dei quali in fase di ultimazione con serre tecnologiche. Oggi l'imprenditore produce 120 tonnellate di pomodoro, 10 delle quali costituite di specialità colorate e 30 ton di peperone.

Antonio Cassarino. 

La passione per il settore alimentare lo ha condotto alla laurea in "Scienze e tecnologie alimentari", oltre che al master in "Innovazioni e qualità alimentari": una formazione che gli ha dato una marcia in più più nella gestione dell'impresa agricola di famiglia.

"Nel tempo, ho apportato una serie di migliorie in azienda – continua l'imprenditore – sia dal punto di vista agronomico, per migliorare la sostenibilità delle mie produzioni, sia da quello varietale. Questo mi ha permesso di differenziarmi rispetto all'offerta generica e di posizionarmi su un segmento di mercato più elevato".

"Abbiamo diversificato coltivando datterini e ciliegini di gusto tradizionale e colore rosso, per affiancare loro le varietà colorate. Specialità che, assieme ad altre, sono destinate a una fascia di mercato alta, come la ristorazione gourmet".

L'imprenditore (sulla destra), assieme all'agronomo Biagio Iemmulo. 

L'azienda produce su diversi cicli per quasi tutto l'anno e affianca alla produzione dei pomodori, quella di peperoni per il 25-30% circa dell'intera superficie aziendale. I mercati di destinazione sono Bari, Verona, Siracusa e altri ma a breve, "grazie alla recente costituzione del consorzio di commercializzazione 'La Rinascita del Sud Est Sicilia', si aprirà per i nostri prodotti anche il canale del retail internazionale".

Infatti, grazie al DOSES (Distretto Orticolo Sud Est Sicilia), di cui Cassarino è presidente, si è costituito questo nuovo soggetto giuridico (La Rinascita del Sud Est Sicilia) ai fini della commercializzazione. Pertanto, dall'inizio del 2019, l'azienda Sicilyegin assieme agli altri soci ha iniziato a partecipare ad appuntamenti fieristici di settore come Fruit Logistica a Berlino e Macfrut a Rimini per proporsi ai buyer di tutta l'Europa.

Alcuni dei pomodori coltivati dall'azienda. Sul sito web dell'azienda (vedi nei contatti in calce all'articolo) è possibile prendere visione dell'intero catalogo produttivo. 

"Quest'anno, la campagna si è presentata con un andamento discreto -  rivela Cassarino - Fino al mese di aprile, i prezzi sono stati interessanti, poi tra maggio e giugno c'è stato un crollo. A luglio, invece, l'andamento delle quotazioni ha visto una ripresa".

"Per quanto attiene la gestione delle colture in serra fino a maggio, con le temperature relativamente basse non ci sono stati problemi di nessun genere. A partire da metà giugno è apparso il lepidottero parassita Tuta absoluta, in un crescendo esponenziale. Tuttavia non si tratta di un problema nuovo per cui lo si gestisce senza troppi disagi".

Contatti:
Sicilyegin s.a.s. az. agr. di Cassarino Antonio & C.
Via Bixio 336 
97019 Vittoria (RG)
Tel.: +39 338 5030637
Email: antoniocassarino@virgilio.it
Web: www.sicilyegin.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto