Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Reintrodurre il barbagianni per contrastare i parassiti nelle imprese agricole

La campagna di angurie di Almeria è giunta al termine e alcune aziende si stanno preparando a piantare nuove colture. "La campagna dell'anguria si è conclusa con prezzi disastrosi per i produttori, che saranno fortunati se riusciranno a coprire almeno i costi di produzione", afferma Juan Segura Morales, presidente della cooperativa Coprohníjar.


Angurie Red Jasper

Secondo Juan Segura, nonostante i buoni volumi e l'alta qualità delle angurie, una combinazione di fattori ha fatto scendere le quotazioni al di sotto del livello solito. "I prezzi erano già bassi all'inizio della campagna e sono scesi anche di più, successivamente. La concorrenza da parte dei Paesi terzi e le basse temperature in Europa sono state le cause principali. Non dobbiamo dimenticare che l'85% della produzione spagnola viene esportato, noi facciamo affidamento sul consumo in quasi tutta l’Europa. Inoltre, le angurie non possono facilmente essere riciclate dall'industria di trasformazione".

La cooperativa continua a commercializzare i suoi prodotti durante la stagione estiva, anche se con volumi minori. Ad esempio, possiede 50 ettari di pomodori per colmare il gap che si crea in estate sul mercato, e prosegue con le produzioni dei suoi partner durante il resto della campagna.

Riguardo ai pomodori, che sono il prodotto di punta dell'azienda, Juan Segura afferma che le varietà Cherry e Red Baby Plum sono sicure, visti gli abbondanti volumi di produzione. "Tuttavia, le varietà con volumi inferiori stanno ottenendo sempre più successo, come nel caso della Baby Plum Choc, che desta molto interesse in tutta Europa, e in particolare nei mercati scandinavi", afferma il presidente della cooperativa.

Per la prossima campagna, la cooperativa utilizzerà il suo nuovo magazzino da 12.000 metri quadrati, sito a Los Pipaces de San Isidro, per la linea biologica.

Nuovo magazzino di 12.000 metri quadrati dedicato esclusivamente alla linea biologica

Juan Segura ha parlato dell'importanza di separare in modo sicuro e affidabile la produzione biologica dalla produzione convenzionale. "Fortunatamente, ci sono ancora aziende con un’etica professionale. La nostra cooperativa ha diverse certificazioni che è riuscita a mantenere e aggiornare durante tutto l'anno attraverso le opportune verifiche, ma svolgiamo anche controlli interni di qualità, per monitorarla il più possibile. Se gli adempimenti burocratici fossero snelliti, sarebbe più semplice denunciare i casi di frode nel settore del biologico, invece di dover passare attraverso vari intermediari, come gli organismi di certificazione, Consigli, istanze governative, ecc".

Nell'ambito del controllo biologico dei parassiti e del suo impegno per l'ambiente, la cooperativa sta collaborando a un piano di recupero della popolazione autoctina di barbagianni, insieme alle fondazioni CECOUAL, SERBAL e OASYS.


Arrivo dei piccoli di barbagianni presso la cooperativa

"I barbagianni erano una volta molto diffusi nell'ambiente rurale. Nelle aree ad agricoltura intensiva, il loro numero è diminuito drasticamente, a causa del massiccio uso di prodotti chimici per l'agricoltura e, grazie all'implementazione del controllo biologico nelle nostre colture, le loro condizioni di vita stanno migliorando. Grazie a loro, le colture vengono protette meglio contro i parassiti", afferma Juan Segura.


Piccolo di barbagianni per contribuire al controllo biologico dei parassiti

Coprohníjar è stata la prima azienda di settore ad essere autorizzata dal governo dell'Andalusia a commercializzare prodotti provenienti da produzione integrata. Con 30 anni di esperienza, possiede 34.000 metri quadrati di strutture per la movimentazione, l'imballaggio e lo stoccaggio delle merci, e 200 partner con 450 ettari di colture, di cui 140 ettari in regime biologico.

Coprohníjar sarà al Fruit Attraction 2019 - Stand 9B03

Contatti:
Juan Segura Morales, president
COPROHNÍJAR
C/ Antonio Castillo García, 1
04117 San Isidro, Almería. Spain
T: +34 950 366 015
Email: coprohnijar@coprohnijar.com
Web: www.coprohnijar.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto