Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dall'entrata in vigore delle sanzioni, la Russia ha bloccato 3mila ton di importazioni vietate

Da quando sono state introdotte le sanzioni, il Servizio federale russo per la supervisione della protezione dei diritti del consumatore e il benessere umano (Rospotrebnadzor) ha impedito l'import di oltre 2.900 tonnellate di prodotti vietati.

In un comunicato presente sul sito web del Servizio si legge: "Durante l'intero periodo delle sanzioni, nei posti di blocco al confine della Russia i dipendenti del Rospotrebnadzor hanno impedito l'import di oltre 2.900 ton di merci vietate".

Dall'estate del 2014 sono state ritirate da commercio e distrutte 985 ton di prodotti d'importazione vietati, oltre che merci non accompagnate da informazioni affidabili sull'origine. Secondo l'osservatorio, frutta e verdura rappresentato oltre la metà di tali prodotti (63%).

In aggiunta, da quando sono cominciate le sanzioni, il Rospotrebnadzor ha imposto multe amministrative per un totale di 13,8 milioni di dollari su attività commerciali che importano e vendono prodotti d'importazione vietati.

Nell'estate del 2014, la Russia ha vietato l'import di alcuni prodotti alimentari da Stati Uniti, Norvegia, Australia, Canada e paesi UE in risposta alle sanzioni contro la Russia applicate a causa della situazione in Ucraina. Dal 2015 i prodotti sottoposti a misure restrittive vengono distrutti.

Fonte: tass.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto