Patata dorata dei terreni rossi del Gua': cala la produzione, ma e' di nuovo redditizia

E' iniziata sotto i migliori auspici la stagione pataticola del Colognese, in Veneto, nonostante qualche perdita di produzione dovuta al repentino sbalzo termico avvenuto fra i mesi di maggio e giugno, almeno stando allo scavo delle qualità precoci della patata dorata dei terreni rossi del Guà, chiamate Agata e Colomba.

Le piante sono sane, anche se hanno prodotto in quantità minore rispetto al 2018, proprio a causa dell'esplosione improvvisa del caldo torrido. "Il brusco innalzamento delle temperature, dopo un maggio fresco e piovoso, ha reso alcuni terreni piuttosto duri e inospitali, e ha prodotto stress alle piante, incapaci di sviluppare molti tuberi sotto terra", osserva Gaetano Crivellaro, consigliere comunale di Roveredo delegato all'Agricoltura e titolare di un'azienda agricola.

Invece di 200 quintali a campo come lo scorso anno, se ne ricaveranno 150-160 quintali e la pezzatura del prodotto sarà più piccola. In compenso, però, le patate sono sane, gustose e vengono pagate sufficientemente bene, tra i 25 e i 27 centesimi al chilo, con una previsione di innalzamento dei prezzi man mano che la stagione avanzerà.

Clicca qui per leggere di più.

Fonte: L'Arena


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto