Austria: la commercializzazione delle uve italiane e' in pieno fermento

Al mercato all'ingrosso viennese di Inzersdorf, circa tre settimane fa sono arrivate le prime uve da tavola italiane della stagione 2019. Dopo un inizio caratterizzato da prezzi alti, da 4 a 5 euro/kg, i livelli si sono nuovamente normalizzati, parallelamente a un aumento dell'offerta, afferma Baris Sahin della ditta Petrik & Sahin OG. Gli sconti hanno anche aumentato i consumi. "Per quanto riguarda le vendite, al momento non possiamo lamentarci".

"Sin dall'avvio, le uve da tavola Victoria e Black Magic, in particolare, hanno registrato volumi consistenti", dice Sahin. L'offerta delle altre varietà (Red Globe, così come l'uva bianca e rossa senza semi) è ancora limitata, egli continua. "Ma ci aspettiamo di vedere volumi maggiori nelle prossime due o tre settimane. Siamo generalmente molto soddisfatti della domanda attuale, in tutte le aree".

A sinistra: uva da tavola bianca Victoria proveniente dall'Italia. All'inizio della stagione, i prezzi medi erano a livelli piuttosto alti, ma nel frattempo si sono ricollocati tra 1,60 e 1,80 euro / kg. A destra: l'uva da tavola turca della varietà Sultana dovrebbe arrivare al commercio all'ingrosso di Vienna a partire dalla fine di agosto.

Diverse varietà
In questo periodo dell'anno, sul mercato all'ingrosso viennese, l'Italia non ha rivali sulla fornitura e gli altri Paesi non riescono a ritagliarsi un loro spazio, dice Sahin. Solo a partire dalla fine di agosto, quando anche la Turchia arriverà gradualmente sul mercato, ci sarà un po' più di lotta. In entrambi i Paesi di coltivazione, la società di importazione viennese dispone di una sua rete: "L'Italia è continuamente coinvolta durante la stagione turca e, a mio parere, questi Paesi sono anche molto più avanzati nella viticoltura europea".

Guardando a lungo termine, il commerciante vede già alcune interessanti tendenze. "Troviamo che le buone varietà senza semi come Red Magic e Crimson Seedless sono diventate più importanti. Specialmente nella nostra gastronomia, la varietà Red Globe è molto apprezzata, quindi tutto dipende in gran parte dalla clientela. La coltivazione di questa varietà è attualmente in fase di test anche in Turchia: l'anno scorso l'abbiamo importata dall'Italia. Al momento, sto valutando se prenderne in seguito un po' dalla Turchia".

A sinistra: uva da tavola della varietà Red Globe. A destra: Red Magic, fresca dall'Italia.

Drupacee e angurie dominano gli eventi
Nel corso degli anni, l’azienda Petrik & Sahin si è specializzata nell'importazione di specialità ortofrutticole sia dall'Italia che dalla Turchia. "In questo momento è disponibile la gamma completa dei prodotti. Stiamo importando molte drupacee e ciliegie dall'Ungheria. Anche le angurie sono vendute in grandi quantità. Fino alla scorsa settimana, l'Italia ha dominato gli eventi qui, ma al momento, c’è un cambio di passo e la Turchia sta acquisendo sempre più importanza", come ha detto Sahin a FreshPlaza, delineando gli sviluppi futuri dell'attuale commercio di frutta.

Contatti:
Petrik & Sahin OG
Baris Sahin
Großmarkt Wien-Inzersdorf
Laxenburgerstraße 365 C6 69-74
T: +43 69910414526
Email: office@sahinfruit.at
Web: www.sahinfruit.at 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto