L'Ungheria acquista una parte del porto di Trieste

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, il Governo ungherese ha compiuto un passo avanti decisivo per occupare una parte del porto di Trieste: la firma dell'accordo per acquisire da Teseco e Seastock un'area di 320mila metri quadrati nella zona Noghere, a sud-est dello scalo.

E' l'area dove sorgeva la raffineria Aquila, che ha una banchina con pescaggio di tredici metri, una piattaforma retrobanchina per lo stoccaggio e la movimentazione delle merci e collegata alla rete ferroviaria. Il Governo ungherese vuole investire cento milioni di euro per realizzare un terminal multipurpose dedicato al commercio estero del Paese.

Clicca qui per leggere di più.

Fonte: Trasporto Europa


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto