Pink Lady sfoggia pregevoli risultati in un mercato che soffre

Malgrado la flessione nel consumo di mele sui principali mercati dell'UE, nel corso della stagione Pink Lady® è riuscita a mantenere solide prestazioni, commercializzando 170.000 tonnellate (rispetto alle 178.000 della stagione precedente).

Questo lieve calo, imputabile alle difficili condizioni meteorologiche al momento della raccolta, non ha impedito al brand di conquistare quote di mercato, dimostrando una forte crescita della notorietà e dando ulteriore prova degli impegni assunti in ambito RSI, in linea con la strategia Imagine 2025.

Pink Lady® consegue risultati strategici
Pink Lady® ha dimostrato ancora una volta il suo dinamismo in tutti i mercati europei, in un contesto segnato da consumi di mele in diminuzione (-12,2% in Germania, -9,8% in Belgio e -3,5% in Francia). Tra i traguardi raggiunti si segnalano:
 
- la crescita delle vendite in 3 mercati chiave: i Paesi Bassi (+15%) con oltre 10.000 tonnellate, la Francia (+14%) con 22.250 tonnellate e il Regno Unito (+9%) con oltre 33.000 tonnellate;

- incrementi significativi delle quote di mercato nella maggior parte dei paesi, tra cui spiccano l'Irlanda che registra +5 punti, la Germania con +1,5 e la Francia con +0,8, dati di ottimo auspicio per la prossima stagione;

- Pinkids®, la mela Pink Lady® per i bambini, continua a crescere (+20%) rispetto alla stagione precedente, grazie in particolare a nuove promozioni in Germania, Spagna e Belgio.

Ne emergono prestazioni in linea con gli obiettivi dichiarati in materia di acquisizione e fidelizzazione dei consumatori, ma anche notevoli progressi sul fronte dell'obiettivo per il 2025, anno entro il quale dovranno essere raggiunte le 275.000 tonnellate.

La notorietà continua a progredire
Dal 2016, anno dell'ultimo barometro, la notorietà di Pink Lady® è in costante miglioramento. Infatti, 7 dei 10 paesi intervistati mostrano punteggi di notorietà assistita superiori all'80%, ad esempio il Belgio (81%), l'Irlanda (92%) o la Danimarca (89%). Si tratta di risultati incoraggianti per quanto riguarda la strategia di marketing e comunicazione dell'ultimo triennio, che mirava a dare visibilità agli impegni del brand in ambito RSI, rafforzarne la presenza nell'universo digitale e adattarne lo sviluppo a livello locale, per una maggiore vicinanza ai consumatori. 

La responsabilità sociale, naturalmente
Da qualche anno l'Associazione Pink Lady® Europe ha intrapreso un percorso di responsabilità sociale e progresso. Nel corso di questa stagione si sono registrati ulteriori passi avanti tra cui:

- il lancio di Bee Pink, un programma di sensibilizzazione alla tutela delle api in Spagna e Italia, nonché il proseguimento dello studio sull'impollinazione da parte delle api selvatiche;

- l'adozione di un'ambiziosa politica di sostegno a favore dello sviluppo di nuove tecniche e tecnologie (pomicoltura intelligente);

- la maggiore diffusione delle iniziative Talenti Pink Lady, We are Pink e Pink Lady day, destinate a promuovere la condivisione delle migliori prassi nella filiera, valorizzandole e premiando il coinvolgimento dei nostri stakeholder interni; 

- il lancio del nuovo club fedeltà Pink My Life, che privilegia un rapporto incentrato sulle emozioni piuttosto che sulle transazioni e permette di vincere premi dematerializzati al 100% per ridurre l'impronta di carbonio;

- la creazione di una rete Extranet per collegare tutti i membri della filiera;

- il proseguimento del suo percorso di valorizzazione totale con lo studio di nuovi prodotti di qualità, come il sidro senza aggiunta di solfiti, il succo spremuto a freddo Ortoromi e un nuovo tipo di yogurt alla Pink Lady®.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto