Spagna: pochissime albicocche raccolte, ma di qualita' eccezionale

La campagna spagnola delle albicocche ha confermato le cattive previsioni della produzione in generale. Il tempo inclemente registrato lo scorso maggio ha danneggiato gli alberi da frutto, decimandone il raccolto.

"Penso che non siamo riusciti a salvare neanche il 20% della produzione, ma le poche albicocche che abbiamo raccolto hanno qualità organolettiche eccezionali", dice Raúl Sanz, della Finca Señorío de Rioja, che ha aziende montane adiacenti alla Sierra de Alcarama (Riserva della Biosfera dell'UNESCO).

"Coltiviamo principalmente tre varietà: Bergarourge, Orange Ruby e Moniquí. Tutte sono state colpite dalle gelate primaverili. Il freddo è arrivato nel momento chiave della crescita del frutto, quando, già formato, stava iniziando a crescere. In questi casi, salvare il raccolto è impossibile".

A 800 metri di altitudine, la crescita dei frutti può essere variabile e sorprendente, quasi un mistero, come dice Raúl Sanz.

"Nella nostra azienda sperimentale, abbiamo effettuato test con la varietà di albicocche Ruby YARA. Mentre nelle valli e nelle aree in bassa quota, il raccolto classico è stato disastroso, la Ruby YARA ha raggiunto prestazioni e qualità eccezionali, probabilmente perché coltivata in alta quota. A più di 800 metri sopra il livello del mare, le correnti d'aria e i venti che colpiscono gli alberi da frutto impediscono le gelate. Questa potrebbe essere la spiegazione plausibile dei risultati ottimali raggiunti a questa altitudine".

"Per noi le perdite sono state marginali, dal momento che diversifichiamo le nostre colture, ma per molti coltivatori spagnoli con aree vaste, è stato un vero disastro".

"Al contrario, la campagna delle ciliegie appena terminata è stata eccezionale, con calibri unici, fino a 35-36. Ora stiamo aspettando con ansia il prossimo mese, quando arriverà la varietà di susina Claudia. Considerato che è una susina di montagna, il suo tenore zuccherino raggiunge i 26 gradi Brix. Quest'anno, abbastanza insolitamente, siamo stati costretti a fare due volte il diradamento dei susini. La loro crescita è stata fuori controllo. I volumi sembravano già promettenti qualche settimana fa, quando avevamo previsto di raggiungere 150.000 chili. Ora possiamo confermare che questa cifra verrà effettivamente superata", afferma Raúl.

Contatti: 
Raúl Sanz
Finca Señorío de Rioja
Polígono La Dehesa 
Fitero 31593 Navarre, Spain
T: +34941194269
Email: info@fincasenorioderioja.com
Web: www.fincasenorioderioja.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto