Tracciabilita': ecco la chiave per il successo di un nuovo marchio di uva da tavola

Lo Yunnan è un’importante zona di produzione di uva da tavola in Cina. Anche se le uve prodotte in quest'area sono di buona qualità, a volte risulta ancora difficile per gli agricoltori trovare i giusti canali di vendita. Pertanto, il governo cinese quest'anno ha lanciato una nuova iniziativa, avviando una collaborazione con alcuni viticoltori di professione e venditori esperti, per portare sul mercato una quantità maggiore di uva da tavola.

Come ha spiegato il signor Guo Wei della Yunnan Pure E-commerce Co Ltd: "Quest'anno abbiamo lanciato un nuovo marchio che si chiama 'i bingoer'. Con il pieno supporto delle agenzie governative competenti e una forte promozione da parte nostra, il marchio è entrato con successo nel mercato".

"Per costruire una buona immagine del marchio, possono essere utilizzate solo le uve da tavola di qualità migliore e ogni grappolo venduto con questo marchio è soggetto a un rigoroso controllo di produzione. Quest'anno saranno vendute a marchio tre diverse varietà di uva da tavola: Sunshine Muscat, Binchuan Red Globe e Crimson".

Ogni frutto prodotto ha bisogno di molta cura
"Poniamo molta cura nel produrre ogni acino d’uva. Ogni grappolo è composto da circa 60/80 acini. Quando le uve sono ancora nella loro fase di crescita, ne tagliamo alcuni per stimolare il processo. In totale 60-80 acini vengono lasciati sul grappolo, ed è per questo che possono crescere così facilmente. Inoltre, controlliamo anche i calibri degli acini che per la maggior parte delle volte sono di calibro 15-18".

Attenzione viene posta anche al processo di maturazione e alla formazione degli agricoltori sulla produzione. Il contesto territoriale nello Yunnan è anche molto speciale, come spiega il signor Guo Wei: "Nello Yunnan, le uve da tavola crescono tutte ad alta quota. Il punto più basso della valle è a 1.100 metri sul livello del mare, e la montagna è alta 3.300 metri. Coltiviamo le nostre uve tra i 1.100 e i 2.000 metri sul livello del mare. Questa è la zona migliore; dopo i 2.400 metri non è più possibile coltivare uva da tavola".

"Poiché coltiviamo tra i 1.100 e i 2.000 metri, le uve da tavola vengono raccolte anche in momenti diversi, perché le stagioni iniziano in in modo scalare. Ad esempio, l'uva prodotta a 1.400 metri arriverà sul mercato a giugno e quella prodotta a 1.800 metri arriverà sul mercato due mesi dopo".

Oltre a una produzione accurata delle uve, il marchio bingoer fornisce anche un codice QR su ogni confezione venduta. "Quando vendiamo le nostre uve da tavola, forniamo loro un codice QR. Questo codice è collegato alla nostra APP, attraverso la quale i consumatori possono seguire le loro uve – dall'area di produzione fino al negozio. In questo modo, i consumatori possono scansionare il codice QR per rintracciare tutte le informazioni sull'uva, comprese quelle sulla fonte, il tempo di semina e quello di raccolta, i trattamenti effettuati, le analisi, ecc. Possono trovare le informazioni complete ritornando al quadro principale. In questo modo, il consumatore può mangiare le uve da tavola, senza interrogarsi circa qualità o origine, perché può conoscerle a perfezione. Questa è un aspetto che la nostra azienda cura molto, perché vogliamo garantire che tutti possano mangiare uva da tavola sana, di alta qualità e sicura".


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto