Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Fruchthof Hensen

Reportage fotografico: le produzioni dalla primavera all'inverno

Nel profondo sud del Lander tedesco Nord Reno-Westfalia, le fragole fresche prosperano per circa 8 mesi all'anno presso l’azienda di produzione Fruchthof Hensen. In campo, in tunnel, in serra o su tralicci: esiste una tecnica di coltivazione adatta a ogni stagione e tipo di clima.

Nonostante le numerose sfide che oggi affronta il comparto, la vendita al dettaglio di prodotti alimentari in Germania verrà rifornita di frutti carnosi, provenienti da Swisttal, per tutta la durata della campagna.



Dopo la raccolta e la preparazione, i frutti freschi vengono imballati nell'impianto di confezionamento. Le unità più diffuse per la vendita al dettaglio sono i vassoi da 400 e 500 g. Inoltre, una piccola parte va in Austria e finisce soprattutto sul grande mercato di Vienna. Tuttavia, con un volume di vendita totale di ca. il 95%, la vendita al dettaglio di generi alimentari costituisce di gran lunga il pilastro dell'azienda.

La principale varietà nella coltivazione attuale è la collaudata Elsanta. Ma sulle canaline in fuori suolo vengono allevate anche varietà moderne come la Florina. La raccolta delle varietà precoci coltivate in campo aperto, è ora definitivamente completata, come riferisce Hensen. "Abbiamo già testato la coltivazione della nuova varietà Limalexia ma, come si è scoperto, è estremamente sensibile all'oidio. Tuttavia, testeremo ancora questo frutto in serra il prossimo autunno".

Non c'è una varietà nella coltivazione moderna che si distingua davvero. "La crescita e la qualità di ogni varietà dipendono fortemente dal clima ma, in ogni caso, la qualità è fondamentale soprattutto nella vendita al dettaglio", afferma l’esperto coltivatore, che ha rilevato la direzione dell'azienda nel 2016.

Fruchthof Hensen lavora a stretto contatto con il gruppo principale San Lucar da quasi 20 anni, ma è ancora un'azienda indipendente. La famiglia collabora ancora molto proficuamente, conferma Hensen.

Forte concorrenza
Oltre al costante sviluppo di nuove varietà di alta qualità e ad alto rendimento, c’è da sottolineare anche la forte concorrenza tra i singoli Paesi produttori, dice Hensen. "La concorrenza con i Paesi Bassi si basa principalmente sulla vendita al dettaglio. Tuttavia, i Paesi Bassi sono già più propensi a investire, rispetto alla Germania, mentre l'industria tedesca è più conservatrice, in tal senso".

Dove una volta prosperavano le pomacee, ora c'è una serra di 7 acri. Circa 3 settimane fa, è stata completata la raccolta delle fragole in serra. I primi prodotti in serra saranno nuovamente raccolti solo in autunno. Una terza coltura in estate è fuori questione, dice Hensen. "Ci abbiamo provato diverse volte in passato, ma i prezzi finali al commercio sono troppo alti".

Hensen intravede una forte concorrenza fra i Paesi produttori dell'Europa meridionale, specialmente nella prima parte della stagione. "All'inizio di aprile, cominciano tutte le produzioni in serra e la Spagna è molto forte sul mercato. Il risultato è che, in quel periodo, il mercato è totalmente saturo, quindi i livelli dei prezzi non sono mai normali. Più avanti nella stagione, si ha una minore pressione sui prezzi".

Attualmente, i prodotti tedeschi sono in concorrenza diretta con quelli dei Paesi Bassi. All'inizio della stagione (intorno a marzo-aprile), la Spagna è ancora pienamente rappresentata sul mercato. Hensen: "A partire da marzo, la qualità del prodotto spagnolo subisce un calo significativo, ma se il Paese dovesse sviluppare una buona varietà precoce, in modo da prolungare la stagione, noi avremmo un grosso problema. Ecco perché dobbiamo continuamente ampliare la nostra gamma di varietà".

Situazione soddisfacente sul mercato
La precedente campagna ha avuto un buon risultato commerciale, aggiunge Hensen. "Dopo la Pentecoste, l'offerta e la domanda si sono bilanciate. I prezzi al chilo per i prodotti coltivati in campo aperto sono rientrati nel range normale. Stiamo cercando di vendere i frutti coltivati in fuori suolo con un sovrapprezzo di 0,50 euro, a causa del costi di produzione più elevati e di una maggiore durata di conservazione. Nel complesso, i prezzi rientrano sufficientemente nella media, sebbene idealmente potremmo recuperare tra 0,10-0,20 euro in più al chilo".


Ralf Hensen tra le canalineche sono in funzione su ca. 10 ha. "La questione dell'irrigazione in questo tipo di coltivazione è una vera sfida. Fortunatamente siamo geograficamente ben posizionati. Inoltre, credo anche che la gamma di varietà cambierà gradualmente. Sui campi utilizzati per molto tempo, le varietà di fragole olandesi non funzionano bene come invece le varietà italiane", afferma Hensen.



Contatti:
Fruchthof Hensen 
Ralf und Irmgard Hensen 
Tel. +49 02255 8219
Fax +49 02255 953099
Email info@fruchthof-hensen.de  
Web: www.fruchthof-hensen.de  
FB: www.facebook.com/emilerdbeere/  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto