Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A colloquio con un operatore della logistica

Maggio e giugno, volumi di ortofrutta in calo

Nei mesi di maggio e giugno 2019, causa anche il maltempo, i volumi di ortofrutta transitate sono diminuiti in maniera sostanziale. E' il commento di Massimo Savini, amministratore delegato di RLA, operatore logistico specializzato in ortofrutta. 

"La situazione è generalizzata - dice Savini - con leggeri scostamenti. Ma, a causa del maltempo e di consumi non certo esaltanti, il calo negli ultimi 60 giorni è stato netto in confronto a un anno fa. Mi piacerebbe poter dire il contrario, ma questa è la situazione".

Massimo Savini

Savini, da sempre a favore delle aggregazioni, vede nella collaborazione l'unica via d'uscita per il "Sistema Italia". "Noi stessi ci siamo aggregati, ma potremmo fare ancora di più. Io credo che in Italia solo facendo alleanze strategiche di peso, vere e reali e non di facciata, si possa risolvere, almeno in parte, la crisi attuale".

"All'estero non si può pensare di andare con marchi e marchietti che nessuno conosce e che, onestamente, in pochi ricordano. L'unico brand che può rimanere impresso è il marchio made in Italy con il tricolore come simbolo. E' l'unico messaggio davvero valido che possiamo trasmettere, sempre che sia supportato da un prodotto di qualità".

Pomodori a marchio Fresh Guru (cfr. FreshPlaza del 26/01/2018)

Secondo Savini tutto il resto, la miriade di piccoli loghi che lasciano il tempo che trovano, sono quasi inutili, nel senso che all'estero non vengono considerati né valorizzati. Non ha tutti i torti, altrimenti non staremmo a parlare di crisi.

Pedane miste

"Dovremmo pensare di più in maniera orizzontale, puntando ad abbattere i costi facendo rete, anche mantenendo ognuno la propria autonomia. Mi riferisco a una mentalità trasversale a tutti gli attori della filiera. Invece, da quel che leggo, anche i tentativi di aggregazione perdono pezzi".

RLA ha sede operativa a Gambettola, in provincia di Forlì-Cesena, dove è ubicato il magazzino di organizzazione e smistamento dei carichi. Al momento della visita, è stato chiaro notare come i diversi supermercati vogliano sempre di più il proprio bancalino su misura, con un paio di cassette per ogni referenza. Tutto ciò aumenta i costi.

Cassette con 5 confezioni di susine. Un terzo del volume è vuoto, ma così vuole la GDO, contribuendo ad aumentare i costi

"E poi la logistica si sta frammentando sempre di più - dice mostrando i magazzini di smistamento di RLA - con pretese della GDO che fanno aumentare i costi. Vi sono confezioni poste in cassette che lasciano un terzo del volume libero, e in tal modo andiamo a trasportare aria. Le pedane si abbassano sempre di più e talvolta non si possano sovrapporre, continuando a trasportare aria e legno".

"E se da un lato manchiamo di aggregazione - conclude Savini - dall'altro manca anche un'azione di marketing e comunicazione strategica, che faccia conoscere e valorizzare il prodotto ortofrutticolo italiano in tutto il mondo. Ovvio che la comunicazione non serve a nulla, se non vi è qualità, e della più alta".

Contatti:
Rete logistica agroindustriale 
Massimo Savini 
Via Dell'Arrigoni 308, Cesena
Tel: (+39) 0547/657840
Email: info@rlaitalia.it 
Sito: www.rlaitalia.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto