Lo studio del genoma rivela le origini e lo sviluppo della patata in Europa

La ricerca ha dimostrato che la patata fu introdotta in Europa nel 1600 - le prime piantagioni che si conoscono erano in Spagna. Tuttavia, dopo la sua introduzione, la storia della patata in Europa non è stata approfondita. A tal fine, i ricercatori hanno sequenziato diverse varietà di patate per ricostruire la nascita della moderna patata europea.

Un team di ricercatori provenienti da Germania, Perù, Regno Unito e Spagna ha sequenziato un gran numero di varietà di patate per saperne di più sulla storia della patata europea moderna. Nel loro articolo, pubblicato sulla rivista Nature Ecology and Evolution, gli studiosi descrivono la loro ricerca sulla storia della patata e quello che hanno scoperto.

Studi precedenti avevano dimostrato che, prima di fare il loro ingresso in Europa, le patate provenivano dalle montagne delle Ande, vicino all'equatore. A causa della differenza nella durata del giorno, si deduce sia stato necessario un certo adattamento per consentire alla patata di sopravvivere in Europa.

Inoltre, le piante di patate che crescono sulle Ande sono in grado di produrre patate tutto l'anno, mentre in Europa i tuberi crescono in primavera, estate e autunno e vengono raccolti prima dell'inverno.

Per saperne di più sugli adattamenti genetici subiti dalle piante, i ricercatori hanno ottenuto 88 campioni di patate moderne e campioni salvati durante gli anni dal 1660 al 1896. Tutti i campioni sono stati quindi sequenziati.

I ricercatori hanno scoperto che le patate in Europa erano originariamente quasi identiche a quelle delle Ande. Ma, con il passare del tempo, sono avvenuti dei cambiamenti genetici: ad esempio, è comparsa una variante del gene CDF1, un cambiamento che ha permesso alla patata di adattarsi all'estate europea.

Le patate originarie del Cile hanno un adattamento simile, il che ha portato naturalmente a chiedersi se le patate di quella regione possano essere state importate. Ulteriori test hanno mostrato differenze nelle varianti, a dimostrazione che hanno avuto uno sviluppo indipendente.

I ricercatori hanno anche trovato prove di altri cambiamenti avvenuti nelle patate europee a metà del 1800. Sospettano che ciò sia avvenuto quando gli agricoltori hanno iniziato a incrociarle con varietà dell'America del Sud, per combattere la piaga che ha portato alla carestia delle patate. Hanno anche trovato segnali di interbreeding, nel corso del 20mo secolo, quando i contadini ancora una volta provarono a rendere più resistenti alle malattie le loro colture.

Fonte: phys.org


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto