Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Previsioni per la campagna estiva dei pomodori nella UE

Nel suo ultimo rapporto, il gruppo di lavoro sul pomodoro della Commissione europea ha pubblicato le previsioni sulla campagna estiva, stimando una stabilizzazione della superficie nei Paesi Bassi , in Belgio e Spagna, con una leggera riduzione in Italia.

L'area pianificata per la coltivazione del pomodoro estivo in Italia è di 18.900 ettari, con una produzione di 605.000 tonnellate.

Nei Paesi Bassi, da aprile a novembre, è prevista una superficie di 1.800 ettari e 765.000 tonnellate, di cui l'11% corrisponde a pomodori rotondi, il 73% a pomodori ramati e il 16% a specialità. Anche nei Paesi Bassi si registra un aumento significativo della produzione invernale, cresciuta del 33% negli ultimi cinque anni.

In Spagna è prevista una campagna estiva con 650.000 tonnellate su un'area di 8.200 ettari.

In Francia, le previsioni estive indicano un'area di 2.131 ettari con 526.845 tonnellate e in Belgio la produzione di pomodori estivi la scorsa stagione è stata pari a 511 ettari.

Per quanto riguarda il Marocco, il gruppo di lavoro sul pomodoro della Commissione europea prevede una produzione per la prossima campagna che ammonterà a 815.000 tonnellate su un'area di 5.240 ettari, con un aumento dell'1% rispetto alle 806.000 tonnellate dell'anno precedente. Degli ettari previsti, il 71% corrisponde al pomodoro rotondo, il 4% al pomodoro ramato e il 24% alle specialità, tra cui i ciliegini. Degna di nota è anche la forte crescita delle importazioni dalla Turchia con 107.799 tonnellate nel 2018.

Nella stagione invernale 2018/19 e secondo il rapporto della Commissione europea c'è stata una forte volatilità dei prezzi in tutti i mercati, in particolare per i pomodori tondi nel periodo tra aprile e settembre.

Nel 2018 e nel mercato dell'UE, i Paesi Bassi sono consolidati come primo fornitore dell'UE con 948.654 tonnellate, seguiti dalla Spagna con 777.244 tonnellate. Segue il Marocco con un'esportazione di pomodori nel 2018 di 547.584 tonnellate, di cui 450.757 tonnellate al mercato dell'UE.

Nel corso della riunione, FEPEX  ha sottolineato un forte orientamento dei prodotti comunitari alle specialità di pomodoro, mentre si osserva una concentrazione delle importazioni di pomodoro tondo. Allo stesso modo, la FEPEX ha evidenziato l'impatto negativo che stanno avendo gli organismi nocivi importati come la Tuta absoluta, causando un significativo aumento dei costi di produzione e l'assunzione di un ostacolo all'accesso ai mercati dei paesi terzi, limitando fortemente la politica di diversificazione del mercato.

Durante l'incontro, c'è stata anche una forte preoccupazione per la diffusione del Tomato Brown Rugose Fruit Virus (ToBRFV), dalla Giordania, che è presente in Germania e in Italia, dopo essere stato rilevato anche in Messico e negli Stati Uniti. .

Fonte: fepex.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto