Sudafrica

Arance Navel e mandarini tardivi per risollevare una stagione difficile

In Sudafrica, nel Mpumalanga Lowveld, la stagione degli agrumi presso l'azienda Joubert & Sons è risultata in anticipo di due-quattro settimane. "A eccezione dei mandarini Nadorcott – ha osservato il direttore generale Lionel Eva – Probabilmente termineremo un mese prima del solito, soprattutto considerato che la grandine ha rovinato il raccolto di arance Valencia poco prima di Natale dell'anno scorso".

Una grandinata accompagnata da un tornado alla fine di dicembre, e di nuovo all'inizio di gennaio, ha abbattuto molti ettari di reti anti-grandine e danneggiato le arance Valencia, in misura inizialmente non sospetta.

"Della nostra produzione abbiamo perso l'85-90% del raccolto; stimavamo una resa di buona qualità di circa 4.000 tonnellate. Ora a malapena riusciamo a coprire i costi di confezionamento, ma almeno siamo in grado di inviare il prodotto all'industria del trasformato".

"Complessivamente, registriamo un calo del 30% rispetto alla nostra stima per questa stagione. E' stata, a volte, una campagna frustrante e deludente".

Le Navel tardive Witkrans si adattano bene ai requisiti dell'Estremo Oriente
Le Navel tardive sono coltivate sotto rete anti-grandine, e Lionel si aspetta molto dalla Witkrans (foto a destra), una mutazione sudafricana della Palmer.

"Ci aspettiamo che vengano confezionati tra 120mila e 130mila cartoni. C'è una grande richiesta di Witkrans in Malesia e Cina perché ha una buccia sottile, una polpa soda e un buon livello zuccherino. Si può ritardare un po' la raccolta di quest'arancia e lasciarla sull'albero per una stagione di confezionamento più lunga".

Lionel ha sottolineato che l'anno scorso la raccolta della Witkrans era iniziata alla fine di luglio; quest'anno, invece, è cominciata a metà giugno.

"E' una varietà che sta crescendo in popolarità in tutto il Sudafrica. Nelle passate stagioni abbiamo visto che può raggiungere una quotazione di 1,50 dollari in più rispetto ad altre Navel".

Altre varietà, in particolare la Navel tardiva Glen Ora, non hanno soddisfatto le aspettative. "Non riusciamo a farle allegare e abbiamo provato di tutto. Quest'anno daremo loro un'ultima possibilità".

Le Navel precoci lasciano spazio ai mandarini tardivi
Le arance Navel precoci stanno per terminare. Non vengono coltivate sotto rete e hanno ricevuto un duro colpo dalla grandine e dal vento. La metà dei frutteti dedicati a Navel precoci della Joubert & Sons sono stati spazzati via, circa 50 ettari.

"In questo periodo siamo in competizione con le Valencia egiziane e spagnole; inoltre, dovendo effettuare la deverdizzazione, il nostro prodotto perde in conservabilità. Non possiamo permetterci di andare avanti con le Navel precoci, la nostra zona è vocata anche per i mandarini".

Gli alberi saranno innestati con Orri e Nadorcott: i nuovi mandarini tardivi potranno quindi entrare in produzione entro 36 mesi.

Le Navel precoci nel Lowveld sono state sostituite da mandarini tardivi. Joubert & Sons ha già 250 ettari di questi agrumi, che vengono raccolti leggermente prima rispetto alle zone di Ohrigstad, Burgersfort e Letsitele. "Contiamo su un po' più di freddo e umidità – ha detto Lionel – I primi Nadorcott saranno pronti entro due settimane".

Giovani limoneti
La campagna limoni, una nuova aggiunta all'assortimento aziendale, sta terminando. Gli alberi hanno solo tre anni.

"Abbiamo avuto una buona raccolta, circa 15 tonnellate per ettaro. Non possiamo aspettarci troppo da questi alberi giovani. Ed essendoci stati alcuni danni causati dal vento, una buona parte di prodotto è stata inviata come frutti di seconda scelta all'industria del trasformato in Medio Oriente, dove il prezzo è arrivato a circa 185 euro a tonnellata, che non è male".

"I frutti sugli alberi giovani sono più piccoli e, a causa del calibro, non siamo riusciti a trarre vantaggio dal periodo del Ramadan, che fa salire il prezzo anche di 1,34 euro. Avevamo un picco di calibro 168 mentre la richiesta era di 88 e 110. L'anno prossimo dovrebbe andare diversamente".

L'impatto della grandine e le modifiche alla gamma di cultivar sono state difficili da digerire per l'azienda sudafricana in questa stagione. Di conseguenza, ha deciso di consolidare le proprie attività nei prossimi 24 mesi.

Le arance Navel e Valencia vengono confezionate nel centro della Joubert & Sons di Nelspruit. I Nadorcott vengono invece imballati nel centro Naranja di Burgersfort.

La Joubert & Seuns è specializzata solo in produzione, in quanto crede che i migliori risultati si raggiungano focalizzandosi su una parte della filiera. Lascia la commercializzazione dei propri agrumi a Corefruit e ANB Investments (detentore del marchio ClemenGold).

Per maggiori informazioni:
Lionel Eva
Joubert & Seuns
Tel.: +27 82 907 3817 
Email: gm@joubertenseuns.co.za
Web: joubertenseuns.co.za/citrus


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto