Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sudafrica: contrastare il fenomeno dell'alternanza produttiva nell'avocado

La stagione attuale è marcatamente diversa da quella dell'anno scorso, quando abbondanti volumi di avocado misero a dura prova risorse e livelli di prezzo.

Finora il mercato europeo è stato molto più vuoto. In effetti, vi è una differenza di circa 10.000 cartoni equivalenti a 4 kg ciascuno tra le forniture di avocado da tutte le origini in Europa alla 24ma settimana del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018.

Non solo i prezzi degli avocado Hass aumentano - secondo alcuni esportatori anche in modo significativo, mentre altri si limitano a definirli "promettenti" - ma l'incidenza di scottature, vento e danni da tripide sono bassi, il che rende questa una delle migliori stagioni di qualità che si sia mai vita, come afferma Simon Tattersall, direttore della Afrupro, con sede a Tzaneen (Sudafrica). I volumi sono però fortemente diminuiti tra il 35 e il 40%, nella loro area.

L'azienda si trova circa al  65% della sua stagione commerciale, con maggiori spedizioni in Europa (in particolare, la Germania è stata un buon mercato), in Medio Oriente e poi, prima destinazione per loro, a Singapore, utile per spedirvi i calibri più piccoli e sollevare un po' di pressione dal mercato europeo.

Il manager segnala un anticipo nella maturazione degli avocado, il che ha costretto a un'accelerazione nelle operazioni di raccolta. Simon si aspetta che la stagione termini prima, intorno alla 32ma settimana Tutto ciò potrebbe essere il risultato della fioritura precoce (in particolare sulle varietà a buccia verde) dello scorso anno. 

Nella zona di Mooketsi, dove alcuni dei primi Hass del paese provengono dai frutteti della ZZ2, la raccolta è già al 95%, con solo le varietà tardive come Lamb Hass rimaste sulle piante.

"I prezzi sono stati ragionevoli, ma con i volumi in calo come sono ora le quotazioni dovrebbero essere pazzesche per compensare il divario. Tuttavia, i prezzi non sono folli, ma buoni. Ciò non compenserà in ogni caso il calo dei volumi", afferma Clive Garrett, marketing manager della ZZ2.

Nella zona di Nelspruit la raccolta sta progredendo rapidamente: qui l'Hass è in calo (e molto piccolo, come notano alcuni agricoltori) e i Pinkerton stanno già fiorendo abbondantemente mentre il raccolto è ancora sull'albero, mettendo fretta agli agricoltori sulle operazioni di potatura e trattamento prima della prossima allegagione.

Nel KwaZulu-Natal, la raccolta degli avocado a buccia verde è appena partita; l'avocado Hass seguirà il prossimo mese.

Gli ultimi frutteti di avocado nel Capo meridionale sono a circa 60 giorni dall'inizio della raccolta.

L'importanza della potatura
La potatura è un'arma importante nell'arsenale del coltivatore di avocado per minimizzare l'effetto dell'alternanza produttiva. Athol Currie, già presidente dell'Associazione dei coltivatori di avocado del Sudafrica, nota che nel KwaZulu-Natal ci sono i frutteti di Pinkerton che hanno prodotto 35 ton/ettaro l'anno scorso, ma solo 6 t/ha quest'anno, proprio a causa del fenomeno dell'alternanza produttiva.

"Abbiamo fatto molta strada nello sviluppo di tecniche di potatura per rendere meno netta l'alternanza, perché gli acquirenti hanno bisogno di continuità. Non passerà molto tempo prima che riusciremo a risolvere tale problema geneticamente. Nutrizione e gestione delle risorse idriche devono andare di pari passo con la potatura. L'attenzione ai dettagli è molto importante per gestire l'alternanza produttiva", afferma Athol.

Il manager osserva anche che trattasi di un fenomeno che può essere stimolato da un evento, come per esempio il clima o un raccolto molto abbondante o il fatto di lasciare i frutti troppo a lungo sulle piante, in quei momenti in cui si è  in attesa di un miglioramento nei prezzi, e una volta che le piante entrano in questo meccanismo, è poi difficile riportarle fuori.

L'anno scorso i coltivatori di avocado delle zone precoci hanno cercato di ottenere prezzi migliori per i loro frutti lasciandoli sospesi a metà stagione, il che purtroppo ha avuto scarso effetto sulle quotazioni, ma hanno messo gli alberi sotto stress. Pertanto, al momento c'è un'approfondita riflessione nel settore su quanto tale pratica risulti utile, in particolare nelle arre di produzione precoce.

Infine, l'industria attende l'apertura dei mercati cinese, giapponese, sudcoreano e statunitense. Questi mercati hanno chiarito che non cercano altro che avocado Hass. I negoziati sono ancora a livello bilaterale dopo il completamento delle indagini fitosanitarie.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto