Reportage fotografico di AECOC 2019

Si è svolto al Palazzo dei Congressi di Valencia, da martedì 4 a mercoledì 5 giugno, il 21mo Congresso degli ortofrutticoli AECOC . L'evento è servito ad analizzare i dati sul consumo di frutta e verdura in Spagna, nonché a esaminare alcune preoccupazioni dei consumatori, come l'uso eccessivo di plastica negli imballaggi, la mancanza di prodotti che facilitano il consumo di frutta e verdura, la trasparenza di informazioni, o la ricerca di soluzioni ecosostenibili. Tra le altre questioni, sono state inoltre discusse tecnologie come la Blockchain applicata alla catena alimentare o l'impatto delle fake news nel settore agroalimentare.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico sull'evento

L'ampio corridoio che portava alla grande sala conferenze ha ospitato diversi espositori ed è stato un punto di incontro e di networking per produttori ed esportatori di frutta e verdura, produttori di imballaggi, soluzioni fitosanitarie e altri prodotti dell'indotto, nonché responsabili degli acquisti di grandi catene di distribuzione e altri operatori del settore. Hanno condiviso esperienze, sfide e tendenze in un ambiente professionale al cento per cento.

L'anno scorso, un terzo del mercato al consumo è stato rappresentato dai prodotti ortofrutticoli, che incidono per il 13% della spesa in generi alimentari. L'argomento di discussione principale in questa edizione è stata la necessità di innovazione nel settore, al fine di aumentare i consumi, poiché secondo i dati Nielsen presentati da Ricardo Alcón, e dalla consulente AECOC Marta Munné, mentre gli spagnoli nel 2018 hanno speso Il 7,3% in più per frutta e verdura (10.290 milioni di euro) rispetto a un anno prima, ciò si è dovuto all'aumento dell'8% nel prezzo della frutta e all'aumento del 12% nel prezzo degli ortaggi, non a maggiori quantitativi acquistati.

Nonostante la maggiore spesa, infatti, il consumo è diminuito del 2,8% nel caso degli ortaggi e dell'1,6% nel caso della frutta. I consumatori hanno acquistato prodotti con maggiore valore aggiunto e, quindi, a prezzi più costosi, seguendo tre linee guida: salute, convenienza e piacere. 

I consumatori, e in particolare le nuove generazioni, sono alla ricerca di prodotti sani e facili da preparare, sull'onda dei ritmi frenetici della vita moderna. Le persone vogliono mangiare frutta e verdura, ma non c'è tempo per sbucciarle e tagliarle, o addirittura cucinarle. Questo è il motivo principale per cui solo la metà degli Spagnoli consuma in media 1,7 porzioni di frutta e verdura ogni giorno, molto lontane dalle 5 al giorno raccomandate per condurre una vita sana, il che dimostra che c'è ancora molto potenziale di crescita in questo mercato.

La chiave sarà aumentare la frequenza di consumo; ad esempio, non mangiando frutta solo come dessert, ma anche come colazione, pranzo, spuntino ecc. Ecco perché occorrerà l'innovazione per fornire prodotti "on the go " più convenienti e che facilitano il consumo di ortofrutta come spuntino.

La ricerca di prodotti sani è ampiamente assolta dal segmento bio, che è cresciuto in modo sostanziale. Il consumatore è sempre più alla ricerca di prodotti locali e sostenibili; infatti, il 45% dei consumatori cerca prodotti locali, il 39% tende a optare per prodotti con un minore impatto ambientale e il 31% sceglie prodotti biologici più convenienti. Il 57% dei consumatori ammette che sarebbe disposto a pagare di più per imballaggi di frutta e verdura rispettosi dell'ambiente.

Il 52% dei consumatori spagnoli acquista frutta e verdura negli ipermercati o nei supermercati, il 39% va nei negozi tradizionali e solo l'8% li compra online. Tuttavia, è ancora il negozio tradizionale che genera maggiori livelli di soddisfazione tra i consumatori.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico sull'evento


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto