Moldavia: terminate le scorte delle mele d'esportazione risalenti alla stagione 2018

Secondo l'Ente Nazionale di sicurezza alimentare moldavo ANSA, all'inizio di giugno 2019 nei magazzini refrigerati di imprese agricole, esportatori e commercianti erano rimaste meno di 500 ton di mele del raccolto dell'anno scorso. La composizione varietale di questa merce è eterogenea. La maggior parte è costituita dalle varietà Golden, Idared e Simirenko, con una qualità variabile da buona a sotto lo standard.

Allo stesso tempo, i rappresentanti di enti statali e organizzazioni non governative di vivaisti dubitano che verranno esportate mele di buona qualità.

Almeno alcuni operatori del mercato frutticolo moldavo, che possiedono qualche decina di tonnellate di lotti di mele di qualità accettabile, stanno tentando di trovare canali di vendita per le mele sul mercato domestico. Per loro l'incentivo è che a fine maggio, inizio di giugno, il prezzo dei frutti di alta qualità è aumentato a 0,90-1 euro al kg in molte catene moldave di supermercati. Ovviamente, a ciò hanno contribuito diversi fattori. 

Innanzitutto i prezzi delle fragole e, in particolare, quelli delle ciliegie non sono ancora scesi al livello minimo estivo. Inoltre, pure le mele più costose dell'anno scorso hanno prezzi più bassi rispetto ai frutti alternativi del nuovo raccolto. In secondo luogo, in alcune catene moldave di supermercati è comparsa una mela d'importazione (principalmente polacca) di grande calibro e di buon aspetto.

Ciò ha generato interesse in alcuni consumatori e, tenendo conto di questo, è comprensibile il tentativo di produttori e commercianti singoli di ritornare al mercato domestico alla fine della stagione.

Fonte: east-fruit.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto