Iniziativa di un'azienda agricola della provincia di Modena

Aglio disidratato italiano pronto per sbarcare sui mercati

Un prodotto semplice, che però acquista valore, praticità e ricercatezza quando viene trasformato. Si tratta dell'aglio disidratato che Diego Capellini ritiene importante nell'ambito di una diversificazione dell'offerta. L'azienda di famiglia è ubicata a Soliera, in provincia di Modena, e qui coltiva circa 3 ettari di aglio, di tre varietà. Fra una settimana circa inizierà la raccolta, ma la vera novità sta nella disidratazione per la quale ha messo a punto una tecnica particolare dopo due anni di prove.

La gamma dei prodotti disidratati, in diverse confezioni

"Abbiamo ricevuto tutti i nullaosta e i permessi per procedere - esordisce Capellini - e quindi, dopo le prove, finalmente possiamo procedere come avevamo sperato (cfr. FreshPlaza del 12/12/2018) per una produzione artigianale ma costante. L'aglio disidratato ha una serie di vantaggi che stanno nella praticità, nella lunga conservazione, nel fatto di avere il sapore ma non l'odore dell'aglio fresco e, di conseguenza, di poter essere consumato senza problemi anche da coloro che in genere non lo gradiscono".

Diego Capellini

Tutte le operazioni vengono svolge in azienda, dalla semina fino al confezionamento del prodotto disidratato, che non è però essiccato: infatti il vero segreto sta nella temperatura e nel tempo di disidratazione. "E' un equilibrio che abbiamo raggiunto dopo un paio di anni di prove - spiega Capellini - una specie di ricetta in cui è racchiuso il segreto di questo prodotto".

Diverse granulometrie e diversi tagli

Infatti, se fosse essiccato forzatamente a temperature elevate, vi sarebbe il rischio di cottura degli spicchi. A ogni modo, tutto parte dal campo con la semina, le lavorazioni solite e poi la raccolta. Dopo la raccolta, l'asciugatura viene effettuata in maniera naturale, al coperto, per poi stoccare il prodotto. In autunno si procede con la lavorazione vale a dire pulizia, calibrazione e pelatura ad aria.

La coltivazione in pieno campo

"La gamma del disidratato - continua l'agricoltore - è vasta e comprende sia un prodotto a fette, sia in polvere e, in questo ambito, ne abbiamo di diverse dimensioni. Poi può essere confezionato e consegnato al cliente in tutti i modi, dalle confezioni piccole fino ai sacchetti più grandi".

Varietà Aglione della Val di Chiana

Ma quale è la destinazione dell'aglio disidratato? Per Capellini, il target è chiaro: "Chiunque faccia distribuzione può essere interessato per rivenderlo ai propri clienti. E' pratico, comodo, non rilascia cattivi odori e non se ne spreca. Capita a volte di comprare tre teste di aglio e poi una o due vanno perse. Invece, questo si mantiene 24 mesi se chiuso e almeno 6 mesi una volta aperto".

"Noi puntiamo anche al canale della ristorazione - conclude - per chi desidera un prodotto di alta qualità coltivato e ottenuto totalmente in Italia da filiera garantita".

Contatti
Azienda agricola Tabarelli
Diego Capellini
Via Martiri Partigiani 112
Soliera (Modena)
Tel.: (+39) 348.4227152
Email: giannicapellini@libero.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto