Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Buona annata per il pompelmo, ma solo a certe condizioni

Una grande dose di disciplina nel settore dei pompelmi è riuscita a tenere fuori i calibri più piccoli e a mettere sulla retta via l'attuale campagna del pompelmo, che si trova già a metà percorso . A sostenerlo è Rowan Vickery, direttore degli agrumi per Capespan South Africa. "Se tale disciplina sarà conservata, dovremmo avere un'annata molto buona, considerando che il raccolto è notevolmente più piccolo rispetto all'anno scorso".

Quella del pompelmo è una delle colture che ha mostrato un anticipo e produttori che hanno già selezionato la merce in base al colore, attratti dai mercati vuoti in Europa ed Estremo Oriente. Il buon livello di consumo nell'emisfero nord e una riduzione del raccolto della Florida negli ultimi anni hanno creato spazio per il Sudafrica.

"All'inizio della stagione, il mercato era piuttosto vuoto, con prezzi molto buoni. La nostra strategia di commercializzazione consiste nel piazzare il frutto in tutti i mercati, comportarci responsabilmente e continuare per tutta la stagione. In questo modo, c'è una probabilità migliore che le scorte si mantengano stabili e che i mercati riescano ad assorbirle".

Vickery ha osservato che se si sfruttasse la domanda elevata e si esportassero anche i calibri più piccoli, si riuscirebbe rapidamente ad aggiungere un milione di cartoni al volume d'esportazione.

Egli ha elogiato il ruolo preminente del focus group del pompelmo nella direzione delle attività di esportatori e produttori, fornendo informazioni e regolando costantemente i volumi (minori, in questa stagione).

La stima iniziale di un raccolto da 15,1 milioni di cartoni equivalenti da 17 kg (o 17,1 milioni di cartoni equivalenti da 15 kg) ora è scesa a 13,8 milioni di cartoni equivalenti da 17 kg, con una riduzione del 10% rispetto alla stima iniziale.

L'Europa nord-occidentale richiede un pompelmo di calibro più grande (ma in confezioni più piccole), la Spagna richiede calibri misti e l'Italia preferisce i frutti più piccoli, mentre il Giappone importa tutto e la Cina richiede calibri da medi a piccoli. I frutti molto grandi vengono inviati in Russia.

I frutti di calibro più piccolo vengono destinati alla trasformazione in succo, con un prezzo locale di trasformazione piuttosto buono al momento.

Contatti:
Rowan Vickery
Capespan 
Tel: +27 21 917 2600
Email: Rowan_vickery@capespan.co.za
Web: https://www.capespan.com/


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto