Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I produttori egiziani scommettono sulla cooperazione

La Egyptian Growers’ Organization (EGO) apre la strada in Egitto al concetto di cooperativa e il direttore generale, Hassan Zaher, illustra i suoi obiettivi: "La Cooperativa di coltivatori egiziani (EGO) è orgogliosa di essere il primo concept di cooperazione fra i coltivatori del Paese, offrendo loro un accesso ai mercati globali. Puntiamo a creare e sviluppare tale concept, utilizzato in molti Paesi per migliorare gli standard di settore e offrire i servizi e il supporto di cui gli operatori hanno bisogno per produrre secondo criteri sostenibili. Vogliamo contribuire a migliorare le pratiche agricole e la conformità, in modo che i nostri coltivatori possano avere accesso alle opportunità che si presentano a livello globale".

"Crediamo nel modello cooperativo e riteniamo che abbia un grande potenziale per i coltivatori egiziani. Miriamo a fornire servizi come: supporto tecnico sul campo, supporto di conformità e assistenza nelle certificazioni, condivisione dei rapporti di mercato, servizi di acquisizioni, e opportunità di vendita per i prodotti coltivati dai nostri membri e coltivatori. Abbiamo iniziato le nostre attività cinque anni fa con sei partner, agricoltori con campi in varie località, dal nord al sud del Paese".

"L'imminente stagione delle uve da tavola sembra impegnativa a causa delle condizioni meteo. Inoltre, la produzione dovrebbe iniziare con 7-10 giorni di ritardo, rispetto allo scorso anno. La qualità sarà un po' incerta perché il meteo è stato instabile, con improvvisi cambiamenti della temperatura nel periodo di preparazione alla raccolta. Gli agricoltori devono essere diligenti e prendere ogni precauzione per evitare problemi".

"Anche in Europa i prezzi sono bassi rispetto alla scorsa stagione, poiché l'India ha aumentato decisamente i suoi volumi. I prezzi bassi, insieme all'aumento dei costi per la logistica delle spedizioni dall'Egitto, significano che le spedizioni verso l'Europa potrebbero essere bloccate fino al ritorno a prezzi migliori. Aspettiamo la fine delle negoziazioni per la Brexit per vedere come cambieranno i rapporti con il Regno Unito, visto il potenziale aumento della domanda in quel Paese".

Per quanto riguarda l'estensione della stagione delle uve da tavola mediante l'introduzione di nuove varietà, Zaher ha dichiarato: "Siamo sempre alla ricerca di coltivatori con nuove e interessanti varietà. Quest'anno stiamo introducendo le varietà Arra-15 e Inia Grape One: la prima è un'uva bianca senza semi, la seconda è una varietà nera senza semi".

"Le nostre offerte classiche includono tra le altre, Prime, Sugraone, Flame, Crimson, Autumn Royal e Red Globe. Poiché i membri del consiglio di amministrazione della Cooperativa sono agricoltori e vivaisti loro stessi, siamo sempre al corrente delle ultime tendenze varietali e teniamo d'occhio le opportunità che si presentano".

A proposito della più grande organizzazione di coltivatori egiziani, Hazer ha dichiarato a un giornalista di easyfresh-logistics.com: "Ci vorrà del tempo perché la comunità EGO cresca al massimo delle sue potenzialità, e per convincere gli agricoltori in Egitto all'approccio cooperativo. Tuttavia, gli agricoltori che hanno aderito alla negli ultimi anni si sono convinti del concept grazie ai risultati raggiunti e a servizi, supporto e trasparenza forniti da EGO. Stiamo cercando di creare un clima di fiducia tra la nostra crescente comunità agricola per creare un rapporto duraturo, affinché tutti possano trarne beneficio, inclusa l'industria nel suo complesso".


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto