Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le garanzie dell'economia circolare nella coltivazione dei funghi

"I tre parametri principali da tenere in considerazione quando si mira alla coltivazione ottimale dei funghi sono: temperatura, umidità e CO2. Il controllo accurato di queste variabili è ottenuto solo con strutture moderne. In Spagna, molte imprese che coltivavano funghi sono diventate obsolete e utilizzano metodi tradizionali, senza il controllo del clima, il che può rendere difficile fornire un buon servizio e un prodotto di qualità". Lo afferma Sergio Pinto, direttore commerciale della ditta spagnola Neofungi. 

"Temperature estreme sia in inverno che in estate rendono impossibile la fornitura di funghi per 365 giorni all'anno, in modo da soddisfare la domanda costante del mercato. Inoltre, l'investimento nel compost di qualità è essenziale se vogliamo garanzie di successo, ma questo comporta un costo elevato".

Il gruppo Neofungi è il più grande produttore spagnolo di funghi destinati al consumo fresco, con una quota di mercato superiore al 50%. Questa cooperativa di secondo grado è integrata da Champínter e Mercajúcar, che hanno modelli di lavoro diversi ma complementari. Insieme, raggiungono una produzione annua di 30 milioni di chili di funghi freschi di molte varietà, compresi quelli regolari, Portobello o Shiitake.

"Il consumo di funghi regolari sta crescendo a un ritmo più lento rispetto a quello di certe varietà di origine orientale, come lo Shiitake o il Pleourotus eringii. Nonostante il consumo spagnolo sia ancora molto ridotto rispetto ad altri paesi, continua a crescere ogni anno. Le loro sostanze nutritive, il loro apporto calorico ridotto e i molteplici benefici per la salute stanno rendendo i funghi sempre più popolari in Occidente e sono anche un piacere per il palato più esigente", afferma Sergio Pinto.

Il consumo di questi 'nuovi funghi' sollecita al contempo anche il consumo di quelli tradizionali, non si sostituisce ad essi. Il consumo di funghi Portobello, ad esempio, è aumentato del 15% senza che ciò sia andato a detrimento del classico champignon bianco.

Neofungi è principalmente orientata alla produzione per il consumo fresco: un controllo rigoroso dell'intero processo si traduce in garanzie sanitarie supportate da certificazioni, essenziali in un mercato esigente.

"Manteniamo tutti i processi sotto controllo, dall'elaborazione del seme in laboratorio alla lavorazione del compost esausto, fino alla produzione del nostro stesso compost. Facciamo uso delle più recenti tecnologie di condizionamento dell'aria, con la quale controlliamo la temperatura, l'umidità e la CO2 in ogni fase della crescita del raccolto. Questa è una garanzia di servizio, salute e qualità", spiega l'imprenditore.


L'importanza dell'economia circolare nella coltivazione dei funghi

"Attualmente siamo il più moderno impianto di compostaggio in Spagna e siamo tra i primi otto in Europa: la nostra coltivazione a clima controllato favorisce un'economia circolare, causando il ritorno dei rifiuti di compost al campo. Questo modello, oltre a essere sostenibile, è una garanzia vitale per la salute", conclude Sergio Pinto.

Contatti:
Sergio Pinto, direttore commerciale
NEOFUNGI
Camino Quintanar S/N
02636, Villalgordo del Júcar (Albacete)
T: +34 967 455 094
Email: comercial@neofungi.es
Web: www.neofungi.es


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto