Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Kiwi: andamento di mercato e giacenze a maggio 2019

La campagna commerciale del kiwi verde italiano è ormai entrata nella fase conclusiva: si proseguirà con i rimanenti e limitati quantitativi sul mercato interno.

L'offerta presente nei più importanti paesi dell'Emisfero Nord (esclusa la Cina), si è attestata nel complesso della specie, su 675.000 tonnellate (-3% sul 2017). Rispetto all'anno precedente in flessione l'offerta di Francia (-5%), Portogallo (-20%), in ripresa invece la Spagna (+19%), ma tra tutti i paesi è importante sottolineare la situazione della Grecia, dove nonostante i danni da vento, i volumi si sono comunque attestati su livelli significativi.

In Italia la disponibilità di kiwi verde commercializzabile si è attestata su circa di 333.000 tonnellate, +1% rispetto ai volumi già contenuti dello scorso anno, nettamente inferiore quindi alle annate precedenti.

L'inizio della campagna commerciale del prodotto verde è stato caratterizzato da una partenza posticipata rispetto alle precedenti annate, in parte a causa del protrarsi delle raccolte oltre la norma soprattutto nelle zone più tardive, in parte a causa della modesta disponibilità di prodotto che ha reso opportuno sin dall'inizio un'avveduta programmazione delle vendite per cercare di assicurare un'adeguata remunerazione alla produzione.

Dopo l'avvio ritardato della campagna il collocamento è rimasto limitato sia sull'oltremare che in Europa, oltre che dall'offerta limitata, soprattutto dalla presenza di prodotto della Nuova Zelanda fino a fine dicembre e dalla continua concorrenza della Grecia.

Secondo le stime elaborate da CSO Italy, i volumi di kiwi verde presenti a fine novembre nelle diverse strutture di frigoconservazione italiane si posizionavano sul +6% e sono arrivate al +8% sull'anno precedente a fine anno.

Dopo le festività natalizie, esaurito il prodotto neozelandese e con una minore presenza della Grecia, sono arrivati segnali positivi dai mercati oltremare, con favorevoli risvolti sulle rimanenze, stimate sul +5% a fine gennaio.

Sui mercati europei gli operatori italiani hanno proseguito l'attività con forniture principalmente rivolte alla clientela abituale per le programmazioni stabilite e, per i restanti quantitativi, selezionando le vendite al fine di posizionare i listini su livelli consoni all'offerta, soprattutto per i calibri maggiori.

Da metà febbraio si è registrato un lieve miglioramento della domanda, ma con riscontro non soddisfacente sul fronte prezzi.

A metà maggio l'arrivo del prodotto neozelandese ha limitato ulteriormente le possibilità di un eventuale miglioramento con forniture in calo sui mercati esteri a favore del mercato nazionale.

Per tutta la campagna, vista l'offerta maggiormente concentrata sui calibri medio-piccoli, si è cercato di ottimizzare i listini dei limitati volumi di pezzature maggiori differenziando, dove possibile, le destinazioni e preferendo i mercati più remunerativi; molto ampie le forbici di prezzo per uno stesso calibro a seconda della destinazione, oltre che della diversa disponibilità di prodotto e della clientela, quotazioni naturalmente da rapportare ai volumi in uscita.

Il termine di questa campagna ancora una volta insolita, offre uno spunto di riflessione sull'acuirsi della concorrenza della Grecia sui medesimi mercati, maggiormente sentita rispetto al passato per la maggiore disponibilità di prodotto greco e per le conseguenze negative dell'embargo russo a cui tutt'oggi non si è trovata risoluzione.

Importante è anche sottolineare che quanto è successo per il kiwi quest'anno, sta interessando anche per altre colture, per le quali il prezzo non sembra più essere così correlato con i volumi disponibili come avveniva in passato e anzi a fronte di aumenti produttivi il prezzo scende in modo considerevole, ma a fronte di disponibilità limitate il prezzo non riesce più a compensare la minore quantità.

Fonte: CSO Italy per FreshPlaza.IT


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto