Wilco de Winter e Meryem Deniz, di BDO:

Spesso il rischio di corruzione e' piu' grande di quanto le aziende possano pensare

Grandi flussi di denaro, transazioni insolite, intermediari esteri che chiedono percentuali consistenti per servizi poco trasparenti, questi e altri sono i rischi che caratterizzano l'imprenditoria internazionale anche nel commercio della frutta e verdura.

"Come società, si è responsabili quando non si è sufficientemente critici e informati". A sostenerlo sono Wilco de Winter e Meryem Deniz, della società di consulenza BDO i quali, in questa intervista, forniscono a FreshPlaza consigli sulle misure interne che le società possono assumere.

"Negli ultimi anni i regolamenti e il governo hanno prestato sempre più attenzione a questioni come i rischi di corruzione. A volte, parte della responsabilità è stata persino attribuita ai contabili, ma sono soprattutto le aziende a dover prestare attenzione a eventuali indicazioni di abusi - riporta Meryem - Inoltre, non sempre è chiaro se una fattura del cliente A venga realmente pagata dal cliente A. Quando il denaro non proviene dal proprio acquirente, un'organizzazione potrebbe chiedersi perché una società come si deve ricorra a questo giro. Un contabile che non può effettuare un pagamento immediatamente dovrebbe essere allertato subito".

"Ma attenzione, non stiamo parlando di pratiche palesemente fraudolente. Infatti, abbiamo notato che molte società non si rendono conto di far parte di pratiche potenzialmente corrotte e, così facendo, facilitano grandi flussi di denaro. Naturalmente non tutte le transazioni insolite riguardano il riciclaggio di denaro, ma gli imprenditori non sono pazzi. Quando qualcosa non torna, bisognerebbe dare l'allarme o applicare competenze esterne per valutare la singola transazione. Fortunatamente, abbiamo visto le società prestare più attenzione, ed è legittimo. Dopotutto ci possono essere conseguenze importanti. Un'indagine criminale può avere un impatto molto grave su una società. Potrebbe esserci una multa, ma anche il danno alla reputazione dell'azienda. Ecco perché è così importante prendere misure interne e prevenire i rischi".

"Ovviamente comprendiamo che le società non possono cambiare le loro attività dall'oggi al domani, ma ciò che potrebbero fare almeno è essere preparati nel momento in cui esplorano un nuovo mercato. E' molto importante conoscere i propri partner commerciali. Prendiamo, per esempio, un mercato come l'Iran. Qui si può guadagnare molto denaro, ma la semplice decisione di farlo, esclude altri potenziali mercati di vendita".

"Siccome alcuni processi aziendali sono immutati da anni, le società non si rendono conto che alcune transazioni possono essere definite come insolite. Nei Paesi Bassi ci sono regole molto chiare, ovvero i contratti si stipulano insieme e il denaro viene trasferito sul proprio conto corrente. All'estero non succede sempre così. I regolamenti possono essere molto diversi e potrebbero esserci molti scambi di contanti o intermediari con ruoli oscuri. Ecco perché consigliamo alle società di essere consapevoli della cultura del paese con cui fanno affari. Quali sono i suoi valori, le norme e le abitudini in materia di accordi, regali e pagamenti? Solo allora si potrà dire di conoscere le parti con cui si fanno affari e fare un paragone con la situazione olandese".

Per maggiori informazioni:
Wilco de Winter / Meryem Deniz
BDO 
+31 (0)70 33 80 756 
Email1: wilco.de.winter@bdo.nl  
Email2: Meryem.Deniz@bdo.nl 
Web: www.bdo.nl/nl-nl/branches/flowers-food 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto