Il settore ortofrutticolo francese protesta contro i prezzi spagnoli

Camion spagnoli carichi di frutta boicottati al confine con la Francia

Il 16 maggio scorso, camion carichi di frutta spagnola sono stati bloccati ancora una volta al confine con la Francia. In questo caso, diversi membri dell'organizzazione agraria francese Conféderation Paysanne si sono fermati al confine a Le Boulou per impedire l'ingresso di camion, protestando contro i prezzi della frutta spagnola, che compete direttamente con quella prodotta in Francia.

Con questo blocco, organizzato poco prima delle elezioni europee, si vuole far luce sulla situazione di crisi del settore agricolo in Francia: i comparti pomodoro e fragola, in particolare, sono stati ufficialmente dichiarati in una situazione di difficoltà.

I produttori che hanno protestato al confine hanno bloccato un camion carico di albicocche spagnole. I frutti sarebbero stati venduti a un prezzo di 1,45 euro/kg, quando il costo di produzione francese oscilla tra 1,60 e 1,80 euro/kg.

I rappresentanti francesi hanno chiesto al governo di stabilire un prezzo minimo per l'ingresso di frutta e verdura in Francia, al fine di evitare che i prodotti importati, inclusi quelli provenienti da altri Stati membri dell'Ue, vengano venduti a prezzi inferiori al costo di produzione francese.

In base ai dati in loro possesso, un terzo della superficie destinata all'ortofrutta in Francia è scomparso negli ultimi 25 anni e il 29% delle aziende agricole ha chiuso i battenti negli ultimi 6. La metà dei frutti e degli ortaggi consumati nel Paese proviene dall'estero, specialmente da altre nazioni europee (Spagna, Italia e Germania in primis).

Fonte: agropoular.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto